Tra i borghi di Carmignano e Artimino

di Luca Beretta
Toscana
|
Borghi
|
Collina
|
Poco lontano da Firenze vi aspettano borghi d’impronta etrusca, colline disegnate dai vigneti e piccoli gioielli come Carmignano, che ha fatto della viticoltura il suo cuore, e Artimino con il suo tripudio di storia.

Se vi piacciono le atmosfere intime da respirare passeggiando tra le case dei piccoli borghi, fate quattro passi a Carmignano e Artimino per ritrovare la Toscana più autentica e i suoi sapori.

Carmignano “di-vino”

Partite senza fretta da Carmignano, piccolo comune alle pendici del Montalbano. Prima di sedervi in compagnia di un buon bicchiere di Barco Reale o di Rosato di Carmignano, fate un giro in paese; nella sua piccola piazza merita una sosta il piccolo ma curioso museo della Vite e del Vino. Salite quindi a piedi alla Rocca che domina l’intera piana tra Firenze, Pistoia e Prato e regalatevi un paesaggio tutto cielo e colline (e tante foto ricordo!).
Scoprite poi i vicini dintorni: chiudete gli occhi e immaginate i rintocchi della “Sperduta”, la campana della romanica abbazia di San Giusto al Pinone che richiamava i viandanti prima che calasse la notte: anche se in attesa d’interventi, mantiene immutata la sua suggestione e vale una visita. Poco distante si trova l’area protetta di Pietramarina. In 30 minuti di camminata nel verde, entrerete in un altro mondo, quello etrusco, con tanto di cinta muraria e resti di edifici; da lassù poi, lo sguardo raggiungerà perfino la costa livornese!
Non vi resta quindi che scegliere: taverna o agriturismo, ordinate vino locale e concludete il pasto con un Vinsanto DOC “Occhio di Pernice”, magari abbinato agli squisiti fichi secchi di Carmignano, presidio Slow Food.

 

Il fascino e la storia di Artimino

Spostatevi poi nella vicina Artimino che è frazione di Carmignano, dove, ne siamo certi, ritroverete atmosfere dimenticate. Dopo una breve sosta alla pieve di San Leonardo, entrate dalla porta della possente torre merlata nel minuscolo borgo; ancora oggi le mura lo avvolgono completamente lasciando intatto il suo impianto originario di castello. Fermatevi al museo Archeologico prima di imboccare il viale alberato che porta alla villa medicea “La Ferdinanda”, detta anche “dei cento camini” per via dei numerosi comignoli che ne decorano il tetto.
Se poi non siete sazi e volete fare man bassa di storia, cercate nei dintorni la necropoli Etrusca di Piano Rosello o, più in basso, il Tumulo dei Boschetti o quello di Montefortini.
in un attimo, viaggerete nel tempo…

Informazioni per visitare Carmignano e Artimino

Toscana Promozione
visittuscany.com
 

Cerca altre METE

Scopri le nostre proposte per il weekend in tutta Italia

Cerca altre IDEE

Al mare, in montagna, turismo attivo, di fede, in camper e molto altro ancora

Potrebbe interessarti anche

idee per il tuo weekend?

Lasciaci la tua e-mail
Ogni settimana riceverai le nostre proposte