A Brescello con Don Camillo e Peppone

di Redazione
Emilia Romagna
|
Borghi
|
Camper
|
Pianura
|
“Ecco il paese, ecco il piccolo mondo di un mondo piccolo…” Viaggio in un’Emilia che non c’è più, ma sopravvive in certi angoli di Brescello, lungo i canali fra i campi, nella memoria della gente e nella buona tavola. Oltre che in pellicola, naturalmente!

Chi non conosce Don Camillo e Peppone? Eroi dell’Italia del dopoguerra, si scontravano con ironia tra ideologia politica e religione dalla piazza di un piccolo borgo emiliano, già importante colonia romana e antico porto sul Po: Brescello.

Cosa vedere a Brescello

Qui tutto parla di loro: case, statue, musei e bar. Il paese è piccolo e potrete fare tranquillamente un giro a piedi. Il suo cuore è piazza Matteotti sulla quale si affacciano il Municipio e la chiesa di Santa Maria Nascente, i luoghi simbolo del set cinematografico in cui a pochi passi si fronteggiavano Peppone e Don Camillo; a ricordarlo ci sono due statue di bronzo che raffigurano entrambi i personaggi, proprio davanti al palazzo comunale e al monumentale edificio sacro. L’atmosfera è quella rilassata della pianura in cui vien voglia subito di fermarsi per un caffè ai tavolini.
Se prendete a destra la strada che taglia in due la piazza sarete su via Giglioli e, ben presto, alla campana di Peppone che vi aspetta per una foto sotto i portici; se decidete invece di andare a sinistra camminerete su via Cavallotti, tratto occidentale dell’antico decumano romano, dove vi imbatterete subito nel complesso monastico di San Benedetto, trasformato in centro Culturale. Qui potete visitare il museo Don Camillo e Peppone e il museo Archeologico, che raccoglie i reperti dell’antica romana Brixellum; piazza Mingori che li ospita è presieduta niente di meno che dal carro armato utilizzato nelle riprese di uno dei film della serie.
Sull’altro lato della strada c’è il museo Brescello e Guareschi, il territorio e il cinema l’altra struttura museale dedicata alla celebrazione dei personaggi di Giovannino Guareschi, con un’esposizione tutta incentrata sull’inventore di Peppone e Don Camillo.
A Brescello non si viene solo spinti dalla passione per il cinema e la storia ma anche per appagare il palato! Punto d’incontro tra Reggio, Parma e Mantova, il paese custodisce un’antica vocazione agricola e vanta straordinarie eccellenze gastronomiche; non ci si può sedere senza assaggiare l’immancabile tagliere di salumi, i tipici tortelli di zucca o i cappelletti in brodo. E poi le delicate zuffe, simili agli amaretti e, per finire, la spongata.
Se volete affidarvi a chi Brescello la abita e la vive ogni giorno, potete chiamare l’ufficio del turismo che saprà organizzarvi una giornata con visita ai musei e pranzo.

Per chi viaggia in camper

Brescello
Area sosta in Piazzale Volontari del Po, nei pressi della chiesa
Servizi: illuminazione. Area gratuita, disponibili 3 postazioni camper

 

Informazioni per visitare Brescello

Fondazione “Il Paese di Don Camillo e Peppone”
www.visitbrescello.it

Condividi l'articolo su:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Cerca altre METE

Scopri le nostre proposte per il weekend in tutta Italia

Cerca altre IDEE

Al mare, in montagna, turismo attivo, di fede, in camper e molto altro ancora

Potrebbe interessarti anche

idee per il tuo weekend?

Lasciaci la tua e-mail
Ogni settimana riceverai le nostre proposte