La valle dei Templi e la Scala dei Turchi

di Redazione
Sicilia
|
Camper
|
Città d'arte
|
Mare
|
Da una passeggiata nella storia della misteriosa valle dei Templi di Agrigento al relax sulla bianchissima Scala dei Turchi, davanti a un mare dal colore incredibile.

La valle dei Templi e la Scala dei Turchi: una giornata pazzesca

Distanti tra loro appena una dozzina di chilometri, la valle dei Templi e la Scala dei Turchi sono due luoghi incredibili da “collezionare” in una giornata nei dintorni di Agrigento. Se la prima vi regalerà un tuffo nella storia lasciandovi a bocca aperta davanti a costruzioni antichissime, la seconda vi toglierà il fiato per la bellezza e il contrasto dei colori. Prendevi il giusto tempo, passeggiate nella storia e poi rilassatevi su una scogliera assolutamente unica!

La valle dei Templi

Se l’aria calda, così secca che sembra provenire dal deserto, ha già inibito il vostro senso dell’orientamento sicuramente vi trovate ad Agrigento una delle città più conosciute e affascinanti della Sicilia. La valle dei Templi ne è la ricchezza più preziosa: un’area archeologica, riconosciuta patrimonio UNESCO, estesa per più di 1.300 ettari che comprende i resti di numerosi templi dorici di età ellenistica in uno stato di conservazione che non può che definirsi eccezionale.
La polis magno-greca di Akragas, antico nome della città, era un tempo protetta da un circuito di mura che comprendeva l’attuale valle dei Templi ma la cui acropoli si trovava sulla sommità della collina che domina i dintorni. Un centro decisamente importante, della cui magnificenza oggi possiamo ammirare i resti di templi, santuari, necropoli, fortificazioni e agorà. Alla città antica si sovrappongono le testimonianze del periodo romano, che riqualificarono gli spazi sui propri culti e tradizioni. Il Templio di Hera Lacinia e quello della Concordia, costruiti con una rigorosa perfezione estetica e di proporzioni, sono tra i meglio conservati. Gli altri edifici di culto sono dedicati a Eracle, a Zeus Olimpico, ai Dioscuri e a Vulcano, ad Asclepio e a Demetra. Costruzioni di pietra, testimonianze dell’ingegno e del lavoro di secoli che ancora oggi restituiscono stupore e meraviglia.

La Scala dei Turchi

Sazi di arte e di storia, proseguite l’esplorazione di questo angolo di Sicilia mediterranea raggiungendo il litorale, verso la cittadina marinara di Porto Empedocle illustre luogo di nascita degli scrittori Luigi Pirandello e Andrea Camilleri. Proseguendo lungo la costa di Realmonte, una tappa alla quale non dovete rinunciare è la Scala dei Turchi, un enorme e bianchissimo costone roccioso calcareo e argilloso che contrasta con l’azzurro del mare. Non fermatevi sulla spiaggia di sabbia dorata dalla quale si ha l’accesso al promontorio, ma salite; letteralmente a forma di scala, la scogliera è formata da gradoni naturali che consentono di risalirla ma offrono soprattutto l’occasione per sdraiarsi al sole o ammirare i colori sgargianti di un mare verde azzurro ai suoi piedi. Il suonome? Beh, i Turchi conquistarono facilmente queste terre di confine da approdi come questo che rendevano gli assalti e l’arrivo dal mare facili e percorribili anche con le armi in pugno.

 

Per chi viaggia in camper

Realmonte – Scala dei Turchi
Parking Scala dei Turchi
C.Da Punta Grande Scavuzzo
Tel. 333.66.35.936 – 392.16.87.092
www.parkingscaladeiturchi.com
Servizi: acqua, pozzetto scarico, elettricità. Illuminazione, servizi igienici, docce, wifi

 

Informazioni per visitare la valle dei Templi e la Scala dei Turchi

Parco Valle dei Templi
www.parcovalledeitempli.it

Scala dei Turchi
www.visitsicily.info/scala-dei-turchi 

Cerca altre METE

Scopri le nostre proposte per il weekend in tutta Italia

Cerca altre IDEE

Al mare, in montagna, turismo attivo, di fede, in camper e molto altro ancora

Potrebbe interessarti anche

idee per il tuo weekend?

Lasciaci la tua e-mail
Ogni settimana riceverai le nostre proposte