Tra i cervi del Boscone della Mesola

Non capita spesso di camminare in un’antica foresta lungo il mare… Eppure è ancora possibile farlo, in provincia di Ferrara, tra i sentieri della riserva naturale del Gran Bosco della Mesola dove scoprire un ambiente integro e i maestosi cervi che vi abitano.

La Riserva naturale del Gran Bosco della Mesola

Il Boscone della Mesola potete girarlo in autonomia a piedi e in bicicletta grazie a 3 percorsi di diversa lunghezza ma può meglio essere scoperto con visite organizzate che noi vi consigliamo; si, perché le guide sapranno raccontarvi e farvi vivere l’ambiente che vi circonda e, non ultimo, perché con alcuni itinerari di visita, potrete accedere anche alla porzione della riserva che altrimenti resta “off limits”, istituita per proteggere le specie che hanno trovato nella zona umida dell’Elciola, il loro habitat.
All’interno della riserva è stato realizzato anche un percorso per non vedenti, attrezzato con tabelle in braille che raccontano le caratteristiche del bosco e della fauna dell’oasi.
Se volete gustarvi tutto il bello della riserva ma senza fatica, potrete scegliere anche un itinerario in pulmino che vi porterà nella radura dell’Elciola (zona preclusa al pubblico) per osservare il cervo della Mesola e il parco delle Duchesse, un’area sabbiosa ricoperta da muschi e licheni.

A spasso nel boscone

Entrate dunque tra viali e sentieri accompagnati dal fruscio degli alberi e dai richiami degli animali; siete nel bosco più grande della provincia di Ferrara, in un’area che ha le sue origini sui cordoni dunosi formati dal Po di Goro e dal Po di Volano, un terreno di origine alluvionale che a tratti forma ristagni d’acqua in cui prospera una vegetazione palustre.
Tra gli alberi vive anche un folto gruppo di maestosi cervi, i nipoti dei nipoti discendenti dagli esemplari sopravvissuti alle battute di caccia degli Estensi, che costituiscono l’unica popolazione autoctona di cervo padano. Oltre a loro e ai daini, si trovano numerose altre specie meno semplici da avvistare, come i tassi e gli allocchi, mentre con un po’ di pazienza incontrerete le tartarughe.
Se invece vi “accontentate” di respirare solo un po’ di questo fascino, vi suggeriamo di percorrere in bici (in qualche tratto spingendole per via della sabbia), la ciclabile che ricalca la fascia costiera tra Taglio della Foce e la Sacca di Goro. Il percorso confina con la quiete del bosco e richiama il fascino misterioso di Jurassic Park, con gli ingressi protetti da una gabbia con un doppio cancello metallico.

Per chi viaggia in camper

Mesola
Oasi Park 2, Via Cristina, 84
Tel. 324.09.09.114
www.oasi-park.it
Servizi: acqua, pozzetto scarico, elettricità, servizi igienici, docce, wifi

 

Informazioni per visitare il boscone della Mesola

Parco regionale Delta Po Emilia Romagna
www.parcodeltapo.it

Turismo Provincia di Ferrara
www.ferraraterraeacqua.it

Aqua s.r.l.
www.aqua-deltadelpo.com

Altri luoghi in Emilia-Romagna

Cosa vuoi fare?