Tra i calanchi di Aliano

di Anna Tremolaterra
Basilicata
|
Borghi
|
Le case con gli occhi di Aliano vi aspettano su uno sperone argilloso circondato dal paesaggio lunare dei calanchi. Per rivivere i luoghi di confino dello scrittore Carlo Levi e le atmosfere del suo romanzo “Cristo si è fermato a Eboli”.

Il centro di Aliano: il parco letterario e la casa con gli occhi

Quando raggiungerete la cresta rocciosa con le case di Aliano avrete gli occhi già pieni di un paesaggio straordinario di piramidi e gole di argilla bianca, intervallate da piantagioni di ulivo e agrumeti.
Lasciata l’auto, entrate a piedi nel centro storico visitando la casa di confino di Carlo Levi, affacciata proprio su una depressione di calanchi, con la facciata bianca e la grande terrazza da cui dipingeva e scriveva. Nei locali sottostanti un tempo adibiti a frantoio, potrete calarvi nella vita di un tempo tra antichi ferri da stiro, utensili per cucinare, attrezzi per la campagna e per la filatura della lana, nell’allestimento del Museo della Civiltà contadina. Poco più avanti, sarete al Museo storico Carlo Levi, che custodisce lettere, documenti, disegni e manoscritti dello scrittore tra cui le litografie originali del “Cristo si è fermato a Eboli”.
Camminando verso la parte alta del paese potrete godere del panorama su entrambi i lati del borgo con le case costruite con mattoni crudi di argilla e le facciate bianche, alcune davvero insolite: in alcuni casi vi sembrerà di osservare (o d’essere osservati) non solo un edificio, ma un enorme volto con un grosso naso (la canna fumaria) e piccoli occhi (le finestrelle poste ai lati). La cultura popolare ha fantasticato molto su queste caratteristiche, riconoscendo alle abitazioni espressioni quasi umane come la Casa con gli Occhi che potrete vedere passeggiando fino a piazza Garibaldi. Ricca di suggestione è anche la Chiesa Madre, dedicata a San Luigi Gonzaga e custode di preziose tele di origine bizantina.

Sulle tracce di Carlo Levi

Era il 1935 quando Carlo Levi, medico e pittore torinese venne confinato ad Aliano dal regime fascista. Da allora il suo legame con questa terra diventò indissolubile tanto che egli stesso decise di essere sepolto qui alla sua morte. Quasi tutto qui parla ancora di lui: la sua casa, il Museo storico e un Parco letterario grazie al quale potrete approfittare delle visite guidate, degli eventi e delle attività legate al folclore e alla gastronomia locale. Tra queste vie ritroverete le descrizioni e il fascino spesso ancora immutato del suo romanzo “Cristo si è fermato a Eboli” che diede voce alla società contadina più povera del Sud Italia e, sempre qui, potrete riconoscere alcuni luoghi che divennero il set cinematografico del suo romanzo.

Informazioni per visitare Aliano

Comune di Aliano
www.comune.aliano.mt.it

Parco Letterario “Carlo Levi”
www.parcolevi.it

Cerca altre METE

Scopri le nostre proposte per il weekend in tutta Italia

Cerca altre IDEE

Al mare, in montagna, turismo attivo, di fede, in camper e molto altro ancora

Potrebbe interessarti anche

idee per il tuo weekend?

Lasciaci la tua e-mail
Ogni settimana riceverai le nostre proposte