Craco, fascino immortale

di Luca Beretta
Basilicata
|
Borghi
|
Collina
|
Servono molte curve e qualche buona indicazione; la strada tra i calanchi è stretta ma non troppo e, dietro a un ultimo dosso, Craco appare all’improvviso, abbracciato a uno spuntone di roccia con il torrione sul punto più alto, a far da vedetta.

Ai piedi delle case di Craco si respira il profumo del vento e dei fiori viola che colorano questo colle silenzioso. Collina come tante eppure diversa da tutte, conosciuta oggi soprattutto per aver ospitato il set di alcuni importanti film…

A passeggio tra le case di Craco

Craco è un paese disabitato dove il tempo si è fermato una notte del 1962, quando la terra franando, lo “elesse” a paese fantasma, costringendo gli oltre 2000 abitanti a lasciare le proprie abitazioni. Le case sono ancora tutte lì, in un saliscendi di vicoli e gradini, archi e cortiletti radunati attorno alla torre normanna che le osserva dall’alto. Rimarrete a bocca aperta di fronte al suo profilo con il pendio verde che digrada dolcemente da un lato e l’imponente bastionata rocciosa che protegge il paese dall’altro. Visitare il borgo è un’esperienza unica; tra l’incredibile silenzio e la spettralità del luogo, potrete risalire il selciato che accompagna tra le vecchie case fino a riprendere fiato davanti al panorama che si gode dall’alto. Il borgo è oggi fruibile grazie all’istituzione del parco Museale Scenografico che permette di accedere al centro storico e alle aree limitrofe lungo un percorso di visita in sicurezza, anche con illuminazione serale. Potrete scegliere tra un tour completo che prevede l’escursione del centro storico e la visita al MEC (Museo Emozionale) ospitato nel ristrutturato monastero di San Pietro, e un giro di circa 1 ora solo nel cuore di Craco tra le antiche architetture e i paesaggi che regalano la chiesa madre e la torre normanna.

Location d’eccellenza per il mondo del cinema

Molti registi stregati dal fascino di Craco e dal paesaggio che lo circonda, lo hanno eletto a set cinematografico per le loro pellicole. Se Francesco Rosi ha ambientato qui alcune parti del suo Cristo si è fermato a Eboli del 1978, Mel Gibson lo ho scelto per girare alcune scene de La Passione di Cristo. “Craco è stata abbandonata in seguito a una frana accentuata dalla costruzione di una nuova rete fognaria… Non ha retto alla modernità. A me piace pensare che l’ha rifiutata” così racconta Rocco Papaleo mentre cammina ai piedi del borgo nel film Basilicata coast to coast.
Non solo film. Craco è una scenografia perfetta per spot, video clip e servizi fotografici e non sarà raro incrociare qui una troupe al lavoro.

 

Informazioni per visitare Craco

Il Parco Museale Scenografico
www.cracomuseum.eu

Cerca altre METE

Scopri le nostre proposte per il weekend in tutta Italia

Cerca altre IDEE

Al mare, in montagna, turismo attivo, di fede, in camper e molto altro ancora

Potrebbe interessarti anche

idee per il tuo weekend?

Lasciaci la tua e-mail
Ogni settimana riceverai le nostre proposte