Due perle a Gressan

Piccolo e tranquillo nucleo a un passo da Aosta, Gressan conserva una chiesa e un antico maniero, assolutamente da vedere.

Cosa vedere a Gressan

Gressan è un piccolo borgo che guarda dai “suoi” 600 metri di quota il vivace scorrere della Dora e la vicina città di Aosta. Abitato fin dall’epoca romana, merita una visita per scoprire tra le sue frazioni una deliziosa chiesetta romanica, il castello Tour de Villa con la torre de la Plantà.
Nella graziosa frazione di Magdelaine si trova una tra le chiese più antiche della valle, risalente al XII secolo: la chiesetta in stile romanico di Sainte-Marie-Magdeleine de Villa, conosciuta come “Cappella di La Madeleine”. La struttura in pietra è affiancata dal possente campanile a due piani di bifore, e si staglia sul verde dei prati e dei frutteti che la circondano; gli affreschi che coprono la facciata esterna e l’interno dell’abside sono attribuiti al pittore Giacomo di Ivrea e rendono l’edificio ancor più particolare. Qui fu rinvenuto un prezioso crocefisso del XII secolo, attualmente custodito al museo della Cattedrale di Aosta.
Altra sorpresa nella frazione La Tour de Villa dove si erge il castello omonimo costituito da un corpo principale piuttosto singolare per via della sua forma semicircolare e dalla torre del XII secolo. L’abitazione è una residenza privata visitabile solo occasionalmente e presenta alcune stanze particolarmente interessanti, come la sala degli stemmi.
Tra le curiosità, segnaliamo la festa della raccolta delle mele la prima domenica di ottobre di ogni anno; in questa occasione viene organizzato un concorso tra gli espositori che premia la miglior mela giudicandone la forma, l’integrità e la dimensione.

 

Informazioni per visitare Gressan

Comune di Gressan
www.comune.gressan.ao.it

Proloco di Gressan
www.prolocogressan.it

Altri luoghi in Valle d’Aosta

Castello Issogne
Al castello di Issogne

Al castello di Issogne

Arrivando a Issogne sarete pervasi dalla sensazione che vi aspetti qualcosa di straordinario da vedere. E sarà proprio così perché il castello degli Challant, poco appariscente dall’esterno, non lascia immaginare che tra le sue mura si nascondano meravigliosi giardini, cortili, passaggi e stanze affrescate.

Cosa vuoi fare?