TROVA LE SAGRE E GLI EVENTI PER IL TUO WEEKEND

Festa di Sant’Antonio Abate

Nel Parco Nazionale d'Abruzzo, per un weekend di gusto e tradizioni

Nel fine settimana del 16 e il 17 gennaio lasciatevi conquistare dai saperi e dai sapori dalla festa di Sant’Antonio Abate che, come ogni anno, si celebra  a Villavallelonga, nel cuore del Parco Nazionale d’Abruzzo.

Da Mercoledì 16 Gennaio a Giovedì 17 Gennaio

La festa di Sant'Antonio Abate di Villavallelonga, in provinica dell'Aquila, è una manifestazione di origini antiche e dal rituale piuttosto complesso e ricco di simboli come maschere, Pupazze (strutture in legno o ferro rivestite di cartapesta e animate dai ragazzi del paese nascosti all’interno), cesti, corone, e colorati carri allegorici.

il momento principale della festa è certamente la Panarda, un banchetto notturno decisamente particolareal quale ognuno partecipa in un clima molto solenne. Gli aspetti più curiosi di questa cena sono il numero delle portate - 50 - e l’etichetta che “obbliga” i commensali a consumare tutte le pietanze servite.

Alcune portate sono fisse e irrinunciabili come il brodo con carne di gallina, maccheroni carrati all’uovo con ragù di carne di pecora, mentre le altre variano in base a ciò che ciascuna famiglia prepara e porta per la condivisione. 

Prima di consumare il pasto la statua di Sant'Antonio viene ornata da corone (costituite da fave, mele, arance e realizzate degli anziani del paese come dono bene augurante per i più piccoli della famiglia) e mentre si mangia, si assiste alla recita del rosario e alla cantata del Santo.

Altri i riti cui potrete assistere partecipando a questa festa; nel pomeriggio del 16 gennaio per esempio non perdetevi le due sfilate, quella in costume e quella dei cesti addobbat, o la rappresentazione del miracolo di Sant’Antonio Abate.

Il 17 gennaio invece, alla mattina, tutti alla Favata, cioè la distribuzione di fave lessate e condite preparate a casa alla prime luci dell’alba, mentre nel pomeriggio, dopo la benedizione degli animali e del fuoco, eccovi la sfilata animata da maschere brutte (uomini infagottati in vecchi abiti, con il volto dipinto di nero) e belle (solitamente bianche), da carri allegorici e dalle Pupazze che, in segno di buon auspiscio e liberazione, verranno poi bruciata in serata.

Informazioni

www.comune.villavallelonga.aq.it

Tag dell'articolo

I commenti sono momentaneamente disabilitati

Cerca vicino a te!

Trova sulla mappa la meta ideale per il tuo weekend

Cerca le mete vicino a te! Lombardia Valle d'Aosta Piemonte Liguria Trentino - Alto Adige Veneto Friuli Emilia Romagna Toscana Umbria Marche Lazio Abruzzo Molise Puglia Lazio Basilicata Calabria Sicilia Sardegna