Svizzera Turismo: le novità 2019

Sono state presentate martedì 19 marzo a Milano, le novità dell'estate 2019 che Svizzera Turismo ha preparato per soddisfare la vostra voglia di vacanza. Natura, sostenibilità, gusto e tradizioni sono i punti salienti su cui pone l'attenzione Svizzera Turismo.

Uno sguardo a 360° all'estate 2019 con i trasporti pubblici

Escursioni nella natura incontaminata, gite in città o scorci panoramici da imponenti vette montane: treni, autobus, battelli e ferrovie di montagna arrivano ovunque. I trasporti pubblici svizzeri trasformano ogni viaggio in un’esperienza unica. Per esempio a bordo del nuovo Glacier Express Excellence Class o con una gita sul Treno del Cioccolato. Ecco come sarà l’estate 2019 con i trasporti pubblici: gustosa e sorprendete, ma anche rilassante.

E con lo Swiss Travel Pass oltre all'utilizzo di treni, autobus, battelli e tram, avrete l'accesso a oltre 500 musei interattivi, avvincenti e interessanti.  A partire al 2019, il passaporto includerà anche il Centro visitatori di Chocolat Frey, un mondo esperienziale straripante di dolci tentazioni. Qui si scopre tutto ciò che c’è da sapere sulla produzione di cioccolato, si possono creare le proprie praline e assaggiare la soffice massa di cacao. Il dolcis- simo museo può essere raggiunto in treno e autobus.

 

Losanna e le altre: le città svizzere che sorprendono

Immerse alla natura, sostenibili, innovative ma attente a conservare le proprie tradizioni. Le città svizzere sorprendono per la qualità e la quantità delle proposte in campo culturale nonostante le piccole dimensioni. Ben collegate e a misura d’uomo sono la base ideale per combinare l’esplorazione urbana a escursioni in giornata.

Losanna per esempio è il punto di partenza per suggestive gite e degustazioni nei vigneti del Lavaux, patrimonio Unesco, o per un bel giro in battello sul Lago di Ginevra. Bellinzona è a poca distanza dalle bellissime valli laterali del Canton Ticino dove si possono praticare sport adrenalinici o rilassanti passeggiate.
A Basilea non perdetevi l’urban experience tour in limousine. La capitale svizzera della cultura non disdegna nessuna forma di espressione artistica; qui graffitari e street artists hanno trovato un terreno fertile per esprimere la loro creatività. La galleria Artstübli organizza tour guidati alla scoperta della Basilea “alternativa”. 

Solothurn lasciatevi catturare dall'ossessione per il numero 11: 11 chiese e cappelle, 11 fontane, 11 torri, 11 musei… Non si sa quale sia l’origine di questa ossessione ma è indubbio che l’11 – insieme ai suoi multipli (22, 33, 44 ecc.) – ha un'importanza particolare per gli abitanti di Solothurn, la più bella città barocca della Svizzera ubicata sul fiume Aare. 

Ginevra invece vi aspetta con la sua haute cusine fatta in casa. Lo chef stellato Philippe Chevrier gestisce vari ristoranti a Ginevra e nella regione portando a tavola i sapori e i prodotti del territorio. Fa acquisti al mercato di Carouge e cucina pesce di lago proveniente dalle reti del suo amico pescatore Joël Vuadens. Fiore all’occhiello della sua filosofia è il Domaine de Châteauvieux, una tenuta con ristorante e 12 camere eleganti che guardano sulla dolce campagna ginevrina a Satigny. Nel giardino di erbe aromatiche del Châteauvieux ronzano le api del proprio allevamento, mentre all’interno si produce il cioccolato artigianale e si creano menù di haute cuisine.

Se l'arte è la vostra passione, non fatevi mancare una visita a  Zurigo, capitale dell’arte negli spazi pubblici; al parco, sul lago e in centro città! A Zurigo, l’arte è onnipresente. Qui si contano circa 1300 opere in spazi pubblici, fruibili gratuitamente e promosse attivamente dalla città di Zurigo. L'11 maggio sempre qui a Zurigo, riaprirà il Pavillon Le Corbusier, con una mostra a dedicata proprio a lui, l'architetto che progettò questo museo alla fine degli anni'60.

Ultimo ma non ultimo, a San Gallo prende vita un nuovo spazio espositivo all’interno del complesso abbaziale, patrimonio Unesco. Dal 13 aprile 2019 l’esposizione nella sala «am Klosterhof» Il miracolo della tradizione – La pianta carolingia di San Gallo e l’Europa nell'Alto Medioevo si concentra sull’eccezionale quantità di documenti altomedievali conservatisi a San Gallo.

 

Plateforme 10: il nuovo quartiere delle arti nel centro di Losanna

Affidata allo studio spagnolo Barozzi/Vega e al portoghese Aires Mateus la riconversione dell'area - adibita un tempo alla manutenzione dei treni delle FFS - in nuovo polo culturale con Museo delle Belle Arti (MCBA), Musèe dell'Elysèe (fotografia) e Mudac (design).

Il progetto preserva identità del luogo: sotto gli archi del viadotto ferroviario sorgeranno negozi, gallerie e ristoranti per far vivere il quartiere anche dopo la chiusura dei musei. Plateforme 10 sarà completato entro il 2021: a ottobre 2019 inaugura già l'edificio del MCBA  anche se, la consegna delle chiavi del museo, avrà luogo il 5 aprile 2019. Nel fine settimana successivo, i visitatori avranno la possibilità di godere di un weekend "a porte aperte", per scoprire l'edificio 8ancora vuoto) attraverso visite guidate e un programma di performance artistiche.

 

Informazioni

Tag dell'articolo

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Cerca vicino a te!

Trova sulla mappa la meta ideale per il tuo weekend

Cerca le mete vicino a te! Lombardia Valle d'Aosta Piemonte Liguria Trentino - Alto Adige Veneto Friuli Emilia Romagna Toscana Umbria Marche Lazio Abruzzo Molise Puglia Lazio Basilicata Calabria Sicilia Sardegna