E-Bike Dolomiti, due italiani sul podio

Si è conclusa la seconda edizione dei Campionati Mondiali di eBike che ha messo in evidenza la crescita del movimento, non solo dal punto di vista delle vendite (in doppia cifra percentuale da anni) ma anche da quello agonistico e finanche culturale. San Candido, in Alta Pusteria, ha ospitato i Mondiali di eBike con un ricco programma di gare ed eventi che coinvolge tutti, dagli appassionati ai semplici turisti.

Con una seconda e ultima giornata di gare letteralmente burrascosa, a causa della tempesta di fulmini che stava imperversando sulla cima della montagna a circa 2400 metri di quota che ha costretto la giuria a modificare il tracciato anticipando la partenza e l'arrivo, si sono conclusi i Mondiali di eBike a San Candido, in Alta Pusteria.
In un arrivo di gruppo al termine di un ultimo tratto al 22% di pendenza, la vittoria è andata al giovane tedesco Yves Ketterer (Wheeler Efalcon / BionX D-Series) che ha bissato il risultato del giorno precedente al Monte Elmo. Al secondo posto si è confermato il romagnolo Marco Manuzzi (Alcedo Mark 1 / BBS 01 Befang), giunto a meno di 2" dal vincitore che ha superato allo sprint l'altoatesino Daniel Kiebacher (Focus Thron / Impulse 2.0).
La classifica finale al termine del weekend replica il podio della seconda prova con il trionfo del tedesco Yves Ketterer del team 'Bike Sport World', il secondo posto del 46enne ravennate Marco Manuzzi e il terzo del local pusterese Daniel Kiebacher che ha soffiato il terzo gradino all'austriaca Silke Kainath, già vincitrice lo scorso anno.

Finalmente anche in Italia la eBike - o bicicletta a pedalata assistita – diventa l'ideale non solo per l'uso cittadino ma anche per l'agonismo. Quale migliore vetrina quindi della seconda edizione della tappa italiana dei Mondiali di E-Bike, in Alta Pusteria, all'interno di un calendario con una serie di date in giro per l'Europa.

Molti marchi del mercato internazionale infatti saranno presenti a San Candido con modelli di MTB ultratecnologiche che nulla tolgono alla dignità sportiva dell'atleta.

Un lungo weekend di eventi, anche per i semplici turisti, con due gare in programma: una su sterrato lungo il sentiero che raggiunge il Rifugio Monte Elmo a 2433 metri e l'altra su asfalto, a cui possono partecipare davvero tutti prendendo a bici a pedalata assistita al Bike Village, che dal paese arriva al termine della strada per le Tre Cime di Lavaredo.

Appassionati e turisti potranno anche visitare il Bike Village, partecipare alle feste e alle degustazioni, chiedere consigli agli esperti e perfino prendere gli impianti di risalita di Baranci al prezzo speciale di 1€.

Una curiosità: questo è uno dei pochi sport "di fatica" - forse l'unico – in cui le donne possono prevalere sugli uomini! È successo anche lo scorso anno con la vittoria dell'austriaca Silke Keinath. La natura dei motorini elettrici delle eBike, infatti, privilegia il rapporto peso/potenza dell'atleta, quindi la pedalata leggera, agile e con un'alta frequenza di colpi della ragazza austriaca rispetto a quella molto più potente degli uomini professionisti che, messi alla prova sul medesimo ripidissimo sterrato, hanno avuto la peggio. 

Programma dell'evento

Venerdì 12 Giugno con l'apertura del Bike Village e delle tende delle aziende produttrici, partner dell'evento.
Sabato 13, dalle ore 10.00, prima gara off-road fino alla cima del Monte Elmo; a seguire una serie di test prodotto per le MTB a pedalata assistita gratuiti e aperti a tutti.
Domenica 14, dalle ore 11.30, si terrà la seconda gara su asfalto fino alle Tre Cime di Lavaredo e tutte le cerimonie di premiazione.

 

Informazioni

www.ebikedolomiti.com

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Cerca vicino a te!

Trova sulla mappa la meta ideale per il tuo weekend

Cerca le mete vicino a te! Lombardia Valle d'Aosta Piemonte Liguria Trentino - Alto Adige Veneto Friuli Emilia Romagna Toscana Umbria Marche Lazio Abruzzo Molise Puglia Lazio Basilicata Calabria Sicilia Sardegna