TROVA LA META PER IL TUO WEEKEND

Sulla ciclabile dell’Adige

A passo lento lungo gli argini del fiume

Terra di passaggio e crocevia di traffico, la valle dell'Adige è stata per secoli la via privilegiata per accedere alla nostra penisola. Un corridoio di transito ancora oggi frequentato dai tanti ciclisti che scelgono di percorrerne una parte o il tratto intero fin verso le grandi vie del nord Europa.

I numeri della ciclopista

Un'ottantina di chilometri di lunghezza, tanto è lo sviluppo della ciclabile che parte dal confine della provincia di Trento e Bolzano fino a Borghetto in terra veronese; un nastro fatto di strade d'argine e di campagna quasi del tutto interdette al traffico se si fa eccezione per solitari trattori in rotta verso i campi coltivati e un percorso che si snoda sulle due rive dell'Adige con un dislivello in entrambi i sensi di marcia quasi inesistente.

Queste le caratteristiche della ciclabile della valle dell'Adige, parte del progetto EuroVelo 7, uno dei percorsi del sistema europeo di piste ciclabili, e della ciclopista del Sole che dovrebbe collegare l'Italia intera rigorosamente sulle due ruote.
Se ve lo state chiedendo, che decidiate di farla tutta (calcolate dalle 6 alle 8 ore, meglio in due giorni), o una parte, magari lungo la Vallagarina sulle orme della Via Claudia Augusta, questa ciclabile è adatta a tutti e si può fare in ogni stagione, con preferenza per la primavera e l'autunno, periodi che regalano paesaggi e panorami dai colori unici attraverso campagne coltivate a vigneto e frutteto, piccoli borghi e grandi centri urbani.

Per una sosta informativa o per assistenza alle due ruote potete fermarvi nei diversi bicigrill presenti sul percorso mentre a Rovereto, nella piazzetta di Borgo Sacco, si trova un ufficio stagionale aperto fino ai primi di novembre con informazioni utili, mappe e un pratico kit per le riparazioni.

A zonzo tra vigneti, borghi storici e una cornice di montagne

Si parte poco più a sud di Bolzano, lungo l'argine sinistro dell'Adige fino a Masetta e ci si sposta sulla sponda destra per proseguire fino al ponte di San Michele dove si innesta la prima deviazione ciclabile verso Mezzolombardo e Mezzocorona. Presso la vicina stazione ferroviaria di Grumo è stato realizzato un parcheggio auto con collegamento ciclabile che consente di muoversi in treno verso le vicine Val di Non e di Sole.

Continuando invece lungo il fiume Adige si raggiunge Nave San Rocco e poi il biotopo Foci dell'Avisio, muovendosi in un ambiente fatto di vigneti da entrambe le sponde del fiume. La strada verso Trento prosegue con l'attraverso dell'alveo dell'Adige e il passaggio per l'area protetta nei pressi del ponte dei Vodi dove sostano diverse specie di uccelli migratori. Il percorso non attraversa la città del Concilio ma le corre vicina verso Matterello e Besenello con il colle che ospita Castel Beseno e, costeggiando un tratto di autostrada A22, punta dritto a Nomi.

I paesaggi sono ancora quelli di vitigni e frutteti che accompagnano verso Rovereto passando per lo stretto sottopasso del ponte che attraversa l'Adige nei pressi della frazione di S. Ilario. All'altezza della cartiera si può ammirare l'omaggio ai ciclisti dell'artista trentino Paolo Colombini.
Si è quasi alle porte di Rovereto facilmente raggiungibile dalla ciclabile che porta fin quasi sotto le mura del castello. Da qui si continua riattraversando il fiume Adige all'altezza della diga di Mori, da cui parte l'altra deviazione panoramica verso il lago di Garda. Da Mori si costeggia la ferrovia del Brennero fino alla frazione di Chizzola di Ala tra i vigneti della bassa Vallagarina. Si arriva in prossimità di Avio e del castello di Sabbionara, piccolo avamposto dell'XI e XII secolo, adibito poi ad abitazione, che merita una visita anche solo per il panorama che regala dall'alto del mastio.

Gli ultimi chilometri si percorrono tutti lungo l'Adige, fino ad arrivare a Borghetto in corrispondenza del confine con la provincia di Verona, dove a segnalarlo c'è un vecchio cippo in pietra della fine dell'Ottocento.

 

Informazioni

www.visittrentino.info

Tag dell'articolo

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Sagre & eventi

Fiera del Tempo Libero

Nell'elegante cittadina di Bolzano si rinnova per un lungo weekend...

Leggi tutto

Estate a Forte Pozzacchio

Imponente fortificazione interamente scavata nella roccia, Forte Pozzacchio nel corso...

Leggi tutto

Floreka

A Gorle, paesino della bergamasca sulle sponde del Serio, nell'ultimo...

Leggi tutto

Fior d'Albenga

Il ponente ligure sboccia di colori e fantasie di primavera...

Leggi tutto

Cerca vicino a te!

Trova sulla mappa la meta ideale per il tuo weekend

Cerca le mete vicino a te! Lombardia Valle d'Aosta Piemonte Liguria Trentino - Alto Adige Veneto Friuli Emilia Romagna Toscana Umbria Marche Lazio Abruzzo Molise Puglia Lazio Basilicata Calabria Sicilia Sardegna