TROVA LA META PER IL TUO WEEKEND

A spasso nel gusto della Val di Fiemme

Weekend di sapori tra i borghi della Val di Fiemme, nelle Dolomiti trentine

Immergetevi nelle tradizioni del Trentino e nei profumi di queste terre plasmate dalla montagna, di piatti e prodotti che narrano di ritmi antichi e storie raccontate davanti al fuoco.

Sognate di trascorrere un weekend tra antichi sapori, valli innevate e romantiche baite? Non avete che da dirigervi verso la Val di Fiemme. Una passeggiata tra i vicoli, un boccale di birra artigianale o un giro nei musei: ciascuno degli undici borghi della vallata vi ruberà il cuore (e anche la gola).

Da Cavalese alla scoperta della Val di Fiemme

Partite da Cavalese, con le sue piste sull'Alpe Cermis. Una bella sciata è quello che ci vuole: dopo qualche discesa sedersi a tavola sarà ancora più piacevole. Se cercate charm, rivisitazioni culinarie in chiave vegana e un tocco di storia, il ristorante dell'Hotel Orso Grigio - situato in un palazzo nobiliare del '500 - fa al caso vostro. Se invece preferite suggestioni da baita di montagna, sedetevi al ristorante Costa Salici: un po' fuori dal centro abitato, compensa la distanza con tutto il fascino della sua “stube” in legno di cirmolo.

Dedicatevi poi alla visita di Cavalese; qui le botteghe artigiane si alternano ai negozi di articoli sportivi, gli antichi palazzi a moderne strutture e, accanto ai ristoranti raffinati, scoprirete angoli in cui leccarsi i baffi come il Caseificio Sociale con i suoi formaggi tra cui il Formae Val Fiemme o lo Stravecchio di Fiemme. Regalatevi un paio d'ore per visitare il Centro d'Arte Contemporanea di Cavalese nelle sale del palazzo Rizzoli, una foto sotto al campanile merlato della chiesa di San Sebastiano ed è arrivato il momento per uno spumeggiante boccale di birra artigianale a chilometro zero che vi consigliamo di assaporare alla birreria pizzeria Excelsior, all'interno di palazzo Riccabona.

Tra cuoche stregone ed erbe officinali

Vi aspettano poi i villaggi di Daiano, Carano e Varena, frazioni del comune di Le Ville che custodiscono ricette antichissime. Come capita al Ristorante La Cantinetta di Varena gestito da Giuliana la Stregona, oppure alla bottega dei macellai e salumieri Dagostin, i cui prodotti sono celebri in tutta la vallata. Ma capita anche al Maso di Tito Speck di Daiano, vero e proprio tempio per buongustai dove troverete ben sette versioni di speck: il ristorante con camino acceso e lo shop di salumi meritano di sicuro una sosta. Spingetevi quindi a Capriana, nel parco naturale del monte Corno: niente vita mondana, ma un'architettura di montagna perfettamente conservata, paesaggi che si incidono nel cuore e sapori legati alla terra, come i vini e le grappe Cembriani Doc oppure i prodotti dell'azienda agricola Barbugli, dove scoprirete le proprietà delle erbe officinali, lo zafferano e l'agro di mirtilli e di lampone.

Dopo Capriana tornate verso Castello di Fiemme. Nel 1296 il maniero da cui l'abitato prende il nome fu saccheggiato e dato alle fiamme perché simbolo di oppressione: al suo posto oggi trovate la chiesa di San Giorgio. Fermatevi per una visita e qualche foto ma anche per assaggiare i mieli genuini dell'apicoltura Dolci Momenti delle Dolomiti.

Puntate poi le dieci frazioni di Valfloriana, alla riscoperta delle antiche tradizioni come quella del Carnevale dei Matoci (una sfilata di maschere e costumi che si tiene a inizio marzo) e della valorizzazione dei piatti locali in cui zuppe e formaggi la fanno da padroni. Percorrete quindi i villaggi di Valfloriana alla ricerca della formaggella fresca chiamata “Casat” e delle “Zighere”, impasti con ricotta, sale e pepe: vere e proprie delizie!

Nel cuore della valle

Il cuore della val di Fiemme è Tesero. Il borgo dei “cento presepi” racchiude in sé l'essenza delle Dolomiti: storia, cultura, natura e sapori che si intrecciano in un'esperienza indimenticabile, soprattutto in inverno quando le viuzze si accendono di luci e le botteghe di strumenti musicali sono illuminate a festa. Le sue frazioni di Lago e Pampeago sono paradisi per gli appassionati di sport invernali e il territorio è ricco di aziende agricole e attività di valorizzazione delle eccellenze locali, come l'azienda Nicoletta Delladio che, grazie alle sue capre, produce cosmetici naturali, il Maso delle Erbe oppure l'Ones, nel vicino paese di Panchià, specializzata nella produzione di infusi a base di grappa trentina.

Salutato Tesero fate una breve sosta fotografica nel borgo di Ziano, con le sue piccole frazioni di Zanon, Roda, Bosin, Parti del Cioto e Zanolin e godetevi il panorama mozzafiato sulla Catena del Lagorai.

Predazzo, il giardino geologico delle Dolomiti

Il vostro giro in Val di Fiemme si conclude nel suo borgo più grande, Predazzo: proprio qui è stato recentemente scoperto un nuovo minerale denominato Fiemmeite. Un evento rarissimo, che ha contribuito a consolidare la fama di Predazzo come “Giardino geologico delle Dolomiti”! Qui potrete vivere un vivace borgo montano e una rinomata stazione sciistica, grazie allo Ski Center Latemar e alla Skiarea Bellamonte-Alpe Lusia.

Concludete quindi l'itinerario con una sciata indimenticabile e, perché no, un pranzo. Al ristorante Primoteca se vi piace l'idea di assaggiare un risotto mantecato al Teroldego o al ristorante Miola se deciderete di non lasciare il Trentino senza aver messo nel piatto dei canederli ai finferli.

Curiosate tra le antiche case del centro di Predazzo attorno alla chiesa neogotica dei Santi Filippo e Giacomo e fermatevi per una visita al Museo Geologico delle Dolomiti. Prima di tornare a casa - è quasi d'obbligo - fermatevi a comprare una fetta di formaggio Puzzone e un pacco di pasta Felicetti, due eccellenze italiane targate Predazzo.

Informazioni

Azienda per il Turismo della Valle di Fiemme
Via F.lli Bronzetti, 60
Tel 0462.24.11.11
Cavalese (TN)
www.visitfiemme.it

Tag dell'articolo

I commenti sono momentaneamente disabilitati

Cerca vicino a te!

Trova sulla mappa la meta ideale per il tuo weekend

Cerca le mete vicino a te! Lombardia Valle d'Aosta Piemonte Liguria Trentino - Alto Adige Veneto Friuli Emilia Romagna Toscana Umbria Marche Lazio Abruzzo Molise Puglia Lazio Basilicata Calabria Sicilia Sardegna