TROVA LA META PER IL TUO WEEKEND

Pistoia sotterranea

Bella sopra, affascinante sotto

La Toscana e Pistoia: non accontentatevi di passeggiare nella città capitale della cultura 2017 ma scendete a scoprirne il cuore segreto. Ricco di storia e di storie da scoprire passo dopo passo.

Dopo aver girovagato alla scoperta di una delle città più affascinanti della Toscana rinascimentale, ed essere stati catturati dal fascino antico e discreto dei vicoli che collegano tra loro i due cuori pulsanti del centro storico, Piazza della Sala e Piazza del Duomo, scopriamo ora il suo volto più segreto, e forse proprio per questo ancor più seducente. È il volto della Pistoia sotterranea, che si svela lungo un percorso di centinaia di metri, facendosi strada tra i resti antichi di una città inedita, lontana nel tempo ma non nella memoria.

Da ospedale a museo

Tutto ha inizio dall'ex Ospedale del Ceppo (dal nome di una pianta fiorita in inverno proprio nel punto in cui l'ospedale fu costruito) il più antico di Pistoia, edificato a partire dal Duecento sopra il corso del torrente Brana. Non a caso il percorso attraverso il Museo Pistoia Sotterranea ha come prima tappa l'anfiteatro anatomico più piccolo al mondo, dove gli studenti di un tempo frequentavano lezioni di medicina e chirurgia. Mentre nella vicina Sala dell'Accademia Medica Filippo Pacini sono esposti gli strumenti chirurgici utilizzati durante le lezioni (perfettamente conservati!).

Il canale a servizio della città

È però al seguito della guida che accompagna tappa dopo tappa lungo l'itinerario che si penetra finalmente nei meandri della Pistoia più segreta, che solo in pochi conoscono. Seguendo l'antico alveo del Brana, la guida racconta che nel Medioevo il corso del torrente era stato deviato per farne un canale, detto poi Gora di Scornio, da utilizzare per il servizio idrico lungo le mura della città.

I butti

Anche l'ospedale che pian piano iniziava a costruirsi sopra il torrente con un complesso sistema di volte a botte a mattoni ancora ben visibile, gettava in queste acque i suoi "rifiuti": i butti, per esempio, le ceramiche che servivano per dare da mangiare e bere ai pazienti, quando si rompevano o se utilizzati durante un'epidemia. La guida ne mostra alcune di quelle conservate fino ad oggi: al centro, in tutte, si ritrova il simbolo degli ospedali di Firenze e di Pistoia.

Il mulino medievale

La visita prosegue lungo Via del Frantoio, dove si ammira la ruota di un mulino medievale grazie al quale l'ospedale si riforniva dell'olio in parte necessario alla farmacia e in parte venduto per ricavarne fondi con i quali autosovvenzionarsi. Qui si scorgono anche possenti blocchi di pietra che appartengono alla vecchia cinta muraria della città. Siete esattamente sotto l'ospedale, nel punto in cui, sopra le vostre teste, erano state create la corsia degli uomini (corsia di San Jacopo) e la corsia delle donne (corsia della Santissima Annunziata).

I lavatoi e altri resti

Nel punto in cui la guida vi consiglia di abbassare la testa, è perché siete arrivati sotto Piazza San Lorenzo, dove il percorso sotterraneo si fa più basso e vi fa procede sotto le abitazioni. Questa era la zona in cui le donne venivano a lavare i panni nei lavatoi del torrente Brana. Ma anche dove si trovano, praticamente sotto il quartiere di Via San Marco, i resti del Convento delle Convertite, con i suoi archi appuntiti, e quelli della torre, della Porta di San Lunardo e di un ponte medievale.

Di nuovo in superficie

Riemergerete in superficie risalendo le scalette nei pressi di un interessante mulino battiferro ottocentesco, che produceva attrezzi per l'agricoltura fino agli anni Quaranta del Novecento. E una volta fuori vi sembrerà di aver davvero viaggiato nel tempo, semplicemente percorrendo le vie di una città parallela a quella che si innalza oggi alla luce del sole.

Orari e prezzi

Il Museo Pistoia Sotterranea è aperto tutti i giorni con visite guidate alle ore 10.30 -11.30 -12.30 -14.00 -15.00 -16.00 - 17.00
I prezzi dei biglietti comprensivi di visita guidata sono i seguenti: intero € 9,00, ridotto € 7,00,  gruppi (min 15 persone) € 6,00, scuole € 4,50.
È sempre consigliabile prenotare.

Informazioni

Tel. 0573.36.80.23
E-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.irsapt.it

Tag dell'articolo

I commenti sono momentaneamente disabilitati

Cerca vicino a te!

Trova sulla mappa la meta ideale per il tuo weekend

Cerca le mete vicino a te! Lombardia Valle d'Aosta Piemonte Liguria Trentino - Alto Adige Veneto Friuli Emilia Romagna Toscana Umbria Marche Lazio Abruzzo Molise Puglia Lazio Basilicata Calabria Sicilia Sardegna