TROVA LA META PER IL TUO WEEKEND

In camper sulle colline del Chianti

Weekend in Toscana, tra borghi e e sapori

Alla scoperta di cinque splendidi borghi immersi in uno dei più scenografici territori della Toscana, a cavallo del confine tra la provincia di Firenze e quella di Siena. In camper, per una immersione totale nel paesaggio e nei sapori...

Il Chianti è vino; vino nella toponomastica (tutti i paesi si chiamano ...in Chianti), vino nei castelli oggi trasformati in eleganti aziende agricole, vino sulle tavole di semplici trattorie come nei ristoranti più raffinati; poi aroma di mosto dalle cantine durante la vendemmia e vigne, filari infiniti di vigne. Seguiamo questi filari, per incontrare cinque borghi storici e pittoreschi.

Greve, il Chianti per chi arriva da Firenze

Greve può essere considerato la porta del Chianti per chi proviene da Firenze lungo la Via Chiantigiana. Al segnale Passo dei Pecorai siete già nel territorio di Greve, in una minuscola frazione così chiamata per l'intenso traffico di pecore al tempo della transumanza. Grazioso gioiello artistico, Greve si visita partendo dalla piazza principale, Piazza Matteotti, i cui portici che ne caratterizzano tre lati nascondono botteghe di artigianato, di sapori tipici e, naturalmente, di vini. Spicca sulla piazza l'architettura rinascimentale del Palazzo Comunale e, di fronte, la statua di Giovanni da Verrazzano. E, già che siete in piazza, mettete il naso nella storica macelleria: Firenze e la Toscana tutta sono pur famose anche per la carne! Poi date un'occhiata alle chiese antichissime e alle pievi romaniche - tra gli stretti vicoli di Montefiorelle non perdete la Pieve di San Cresci - ammiratene l'architettura e gli affreschi trecenteschi.

Panzano, sulla Via Chiantigiana

È la frazione di Greve divenuta amena località di villeggiatura, a quasi 600 metri di altezza. Ciò che resta del castello, delle antiche mura e la torre del cassero sono gli elementi più caratteristici che balzano agli occhi giungendo a Panzano. Ma il vero tesoro è custodito all'interno della Pieve di Santa Maria: dietro una facciata restaurata nel XIX secolo, si scovano una tavola trecentesca, due crocefissi del XV secolo, alcune tele seicentesche e diverse opere e decori di arte sacra. E, per tornare in tema di vino, proprio a Panzano si svolge ogni anno, il terzo fine settimana di settembre, Vino al Vino, una festa enologica organizzata dai viticoltori di Panzano e dal Consorzio Chianti Classico.

Castellina, borgo etrusco

La Chiantigiana si snoda ora in uno dei tratti più panoramici e salta il confine tra le province di Firenze e Siena, quindi sale decisa a Castellina. Anticipa l'ingresso al borgo il caratteristico centro quattrocentesco di Molino Nuovo, distinguibile per la Torre di Grignano. Pittoresco borgo etrusco, Castellina dipana i suoi vicoli lastricati sui dossi dove confluiscono la Val di Pesa, la Val d'Elsa e la Valle dell'Arbia. Siamo nel cuore vero del Chianti, la cui storia si percorre volentieri nelle sale del Museo Archeologico del Chianti Senese, allestito nella Rocca, pure quattrocentesca. Se il segnale che indica il Tumulo di Montecalvario attira la vostra attenzione, non indugiate; con poca strada dal museo si raggiunge questo sito archeologico che altro non è che una grandiosa tomba etrusca formata da quattro tombe ipogee che risalgono ai secoli VII e VI a.C. Con una breve deviazione dalla Via Chiantigiana, da Castellina si raggiunge, tra curve e panorami sui colli, la Riserva Naturale Bosco di Sant'Agnese, una fitta cipresseta che si estende per 270 ettari a spezzare le geometrie infinite dei filari d'uva.

Radda, il gallo nero e la Lega del Chianti

Grazie alla sua posizione centrale Castellina diviene punto strategico per la difesa, per conto della Repubblica di Firenze, di tutto il territorio del Chianti. Corre l'anno 1384 quando la Repubblica fonda la Lega del Chianti, un'alleanza militare che unisce Castellina a Radda e Gaiole. Lo stemma è un gallo nero, lo stesso che decine di anni dopo, fu modificato solo in parte per divenire simbolo del vino Chianti Classico. Di quell'epoca, Radda conserva il caratteristico aspetto medioevale a forma di ellisse allungata. Passeggiate tra pittoreschi vicoletti, le torri che un tempo facevano parte delle mura e le facciate in pietra locale; spingetevi fino al quattrocentesco Palazzo del Podestà, che fu sede della Lega del Chianti e sulla cui facciata sono murati numerosi stemmi dei podestà che si sono avvicendati nel corso dei secoli. Di fronte al palazzo, in posizione sopraelevata, spicca la facciata neogotica della graziosa Chiesa di San Niccolò: all'interno si trova un organo a canne della metà dell'Ottocento che non è difficile sentir suonare.

Gaiole, il Chianti è nato qui

Pittoresco, immerso in una cornice spettacolare, circondato da maestosi castelli e graziose pievi, il borgo di Gaiole in Chianti è incubatore e culla del famoso Chianti Classico. Qui, infatti, nel Castello di Brolio, il Barone Bettino Ricasoli perfezionò la formula di questo vino nel 1872. Di origini longobarde, il castello è oggi la maggiore cantina della regione del Chianti. Per finire in bellezza il vostro tour, varcatene le mura e scegliete la modalità di visita (a pagamento, che include una degustazione) che preferite: il tour classico, per l'accesso libero e senza guida ai giardini; il tour storico che include la visita guidata al Museo della Collezione Ricasoli; il tour ricerca e sperimentazione per esplorare le cantine e i vigneti sperimentali.

camper}Per chi viaggia in camper
Area sosta
Castellina in Chianti
Via Chiantigiana
Servizi: acqua, elettricità, pozzetto, servizi per disabili; sosta massima 48 ore, a pagamento.

Area Attrezzata Comunale
Gaiole in Chianti
Via Buonarroti 9, vicino al campo sportivo
Servizi: acqua, elettricità, pozzetto; gratuita

Area sosta
Greve in Chianti
Via Montebeni, accanto alla piscina comunale
Servizi: acqua, pozzetto, illuminazione; sempre aperto, gratuito

 

Informazioni

www.chianti.it

Tag dell'articolo

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Sagre & eventi

IO Bene - Salone del Benessere

Nel primo weekend di novembre vi attende al PalaExpo di...

Leggi tutto

Fasulin de l’òc cun le Cudeghe

Per il ponte di Ognissanti torna per l'edizione numero 25,...

Leggi tutto

Aosta, Art & Ciocc.

Tra le montagne della Valle d'Aosta vi attende un weekend...

Leggi tutto

Festa del Marrone di San Zeno DOP

Una mostra mercato e tante gustosissime ricette a base di...

Leggi tutto

Iscriz EVENTI

Cerca vicino a te!

Trova sulla mappa la meta ideale per il tuo weekend

Cerca le mete vicino a te! Lombardia Valle d'Aosta Piemonte Liguria Trentino - Alto Adige Veneto Friuli Emilia Romagna Toscana Umbria Marche Lazio Abruzzo Molise Puglia Lazio Basilicata Calabria Sicilia Sardegna