TROVA LA META PER IL TUO WEEKEND

Gita a Monteriggioni

Quando Siena era una Repubblica

Uno splendido borgo medievale stretto tra le mura di cinta costellate di torri. Fuori la Montagnola Senese, verde e ordinata; dentro un'atmosfera di tempi remoti che affascina anche i più ostinati modaioli. Benvenuti in castello!

Correva l'anno 1214 quando, per controllare le valli verso la rivale Firenze, la Repubblica di Siena cominciò l'edificazione del castello di Monteriggioni. Oggi il borgo storico appare praticamente come allora, con gli edifici che risalgono al XIII secolo e le strade acciottolate che conservano i caratteri dell'epoca. Quattro passi dentro al borgo e non si vorrebbe più andar via.

Cosa c'è dentro le mura

La graziosa Pieve di Santa Martia Assunta, nella piazza principale, si mostra in tutto il suo aspetto medievale, con la facciata in pietra perfettamente conservata. All'interno, restaurato, è presente un dipinto del XVII secolo con la Madonna del Rosario, mentre una campana, antichissima, risale al 1299. Sulla cinta muraria, 570 metri che chiudono il borgo in un abbraccio, è stato reso accessibile il camminamento di ronda: la cinta difensiva si trasforma così in un palco privilegiato da cui ammirare il panorama sulla Valdelsa e sul Chianti, e postazione privilegiata da cui osservare il borgo da sopra in giù.
Se la passeggiata per il borgo evoca immagini di giullari e menestrelli, la sosta accanto alle porte, scatena immagini di ponti levatoi e ingressi ridondanti di soldati a cavallo nascosti dietro pesanti armature. La porta Romea era il principale accesso al castello; rivolta verso Roma, probabilmente era davvero dotata di un ponte levatoio, davanti alla torre che la sovrasta. Due targe significative si possono leggere accanto all'arco di accesso: a sinistra la data di fondazione del castello, a destra la celebrazione del neonato Stato unitario d'Italia nel 1860. La porta di Ponente, rivolta verso Firenze, dedica a Dante una targa in cui sono riportati i suoi versi nell'Inferno dedicati al luogo: "...Monteriggioni di torri si corona...".

Monteriggioni in Arme

C'è poi il museo, che dedica ogni sala a un momento determinato della storia di Monteriggioni. Una storia raccontata da armature e costumi medievali e rinascimentali, e da modellini che ben rappresentano i mezzi e le tecniche di assedio dell'epoca. Valore aggiunto al museo è la possibilità, per i visitatori, di indossare parti di armature e maneggiare alcune armi: con l'aiuto delle audioguide, l'immersione totale nella storia è garantita!

Oltre le mura

Quando le vie del borgo si fanno strette, fuori le mura, a una manciata di chilometri, qualche destinazione affascinante merita una scappata, da Strove a Castelpietraio, da Basciano, con il complesso di Villa Parisini, fino a Siena: la splendida città del Palio è a meno di venti chilometri.

Per chi viaggia in camper
Area sosta
Parcheggio del "Cipressino"
14 posti
Sosta a pagamento tutti i giorni dalle 8 alle 24

Informazioni

Ufficio Turistico
Piazza Roma 23
Tel. 0577.30.48.34
www.monteriggioniturismo.it

Museo di Monteriggioni
Ingresso adulti: 3€
biglietto camminamento mura: 2€
biglietto cumulativo camminamenti + museo 4€.
Ingresso libero: bambini sotto 12 anni
Per informazioni su orari e aperture, consultare il sito dell'Ufficio Turistico

Come arrivare

Monteriggioni si raggiunge con il raccordo autostradale Firenze-Siena, uscita Monteriggioni.

Tag dell'articolo

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Sagre & eventi

Fiera Agricola Zootecnica Italiana

Bovini da latte e razze equine, macchine, attrezzature agricole e...

Leggi tutto

Enogastronomica

Sarà un gustoso weekend "made in Toscana" quello che vi...

Leggi tutto

Fiera degli Obej Obej

Una lunga tradizione accompagna il mercatino che anticipa le feste...

Leggi tutto

CioccoVisciola di Natale

Un weekend dedicato al matrimonio tra cioccolato e Visciola, è...

Leggi tutto

Cerca vicino a te!

Trova sulla mappa la meta ideale per il tuo weekend

Cerca le mete vicino a te! Lombardia Valle d'Aosta Piemonte Liguria Trentino - Alto Adige Veneto Friuli Emilia Romagna Toscana Umbria Marche Lazio Abruzzo Molise Puglia Lazio Basilicata Calabria Sicilia Sardegna