TROVA LA META PER IL TUO WEEKEND

Agrigento, la valle e la scala

Tra storia e mare

Dalla misteriosa Valle dei Templi di Agrigento ai banchi del pesce nel porto di Sciacca, sostando a prendere il sole in cima alla bianchissima Scala dei Turchi.

Se l'aria calda, così secca che sembra provenire dal deserto, ha già inibito il vostro senso dell'orientamento sicuramente vi trovate ad Agrigento una delle città più conosciute e affascinanti della Sicilia occidentale. La Valle dei Templi è la ricchezza più preziosa: un'area archeologica, riconosciuta patrimonio dell'Umanità dall'Unesco, estesa per più di 1.300 ettari che comprende i resti di numerosi templi dorici di età ellenistica in uno stato di conservazione che non può che definirsi eccezionale.

La polis magnogreca di Akragas, antico nome della città, era protetta da un circuito di mura che comprendeva l'attuale Valle dei Templi ma la cui acropoli si trovava sulla sommità della collina che domina i dintorni. Un centro decisamente importante, della cui magnificenza oggi possiamo ammirare i resti di templi, santuari, necropoli, fortificazioni e agorà. Alla città antica si sovrappongono i resti del periodo romano, che rifunzionalizzarono gli spazi sui propri culti e tradizioni.
Il Templio di Hera Lacinia e quello della Concordia, costruiti con una rigorosa perfezione estetica e di proporzioni, sono tra i meglio conservati. Gli altri edifici di culto sono dedicati a Eracle, a Zeus Olimpico, ai Dioscuri e a Vulcano, ad Asclepio e a Demetra. Costruzioni fatte di pietra, testimonianze dell'ingegno e del lavoro di secoli che ancora oggi restituiscono stupore e meraviglia.

Sazi di arte e di storia, proseguiamo l'esplorazione di questo spicchio di Sicilia mediterranea lungo il litorale, verso la cittadina marinara di Porto Empedocle illustre luogo di nascita degli scrittori Luigi Pirandello e Andrea Camilleri.
Lungo la costa di Realmonte, una tappa alla quale non rinunciare è la Scala dei Turchi, un enorme e bianchissimo costone roccioso calcareo e argilloso che contrasta con l'azzurro del mare. Fatto letteralmente a forma di scala, ha gradini che consentono di arrivare comodamente in cima e sdraiarsi al sole o ritornare sulla spiaggia di sabbia dorata dalla quale si ha l'accesso al promontorio. I Turchi conquistavano facilmente queste terre di confine da approdi come questo che rendevano gli assalti e l'arrivo dal mare facili e percorribili anche con le armi in pugno. Arrivati fino in cima al costone si possono osservare i dintorni, dalle spiagge di Lido Rossello a quelle di Punta Grande.

 

Per chi viaggia in camper
Punto sosta Agrigento
Parcheggio Giunone, nella Valle dei Templi.
Servizi igienici

INFORMAZIONI

Consorzio Turistico Valle dei Templi
Via Imera, 135 Agrigento (Ag)
Tel. 0922.19.20.283
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.consorziodeitempli.ag.it

Come arrivare

La Valle dei Templi dista circa 130 chilometri dalla città di Palermo. Per raggiungere la partenza dell'itinerario, prendere la SS121 da Palermo fino all'uscita per Agrigento. Immettersi quindi sulla SS640 seguendo le indicazioni per Caltanissetta-Canicattì, direzione Porto Empedocle. Giunti alla rotatoria Giunone, sotto il tempio di Hera, imboccare il viale alberato fino al parcheggio dell'area archeologica

Tag dell'articolo

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Sagre & eventi

Sagra della Nocciola Piemonte IGP

Torna la fiera gastronomica di Cortemilia che. per il sessancinquesimo...

Leggi tutto

Ascoliva Festival

Piazze e torri ma anche sapori ad Ascoli. Quello delle...

Leggi tutto

In e-bike a Rovereto

Arriva in treno a Rovereto e noleggia una e-bike direttamente...

Leggi tutto

Volterra A.D.1398

Audaci cavalieri, artigiani e mercanti, destrieri focosi, nobili, dame, popolani...

Leggi tutto

Cerca vicino a te!

Trova sulla mappa la meta ideale per il tuo weekend

Cerca le mete vicino a te! Lombardia Valle d'Aosta Piemonte Liguria Trentino - Alto Adige Veneto Friuli Emilia Romagna Toscana Umbria Marche Lazio Abruzzo Molise Puglia Lazio Basilicata Calabria Sicilia Sardegna