TROVA LA META PER IL TUO WEEKEND

Tra gli animali del Safari Park

Natura, divertimento e spettacoli a un passo dal Lago Maggiore

In famiglia o in coppia, in auto o in camper! Di sicuro troverete la “scusa giusta” per trascorrere una giornata al Safari Park di Pombia.

Lasciatevi trascinare dai bambini tra zebre, giraffe e leoni e scoprite i segreti degli animali vedendoli da vicino. Non importa che siano carnivori o erbivori, grandi o piccini. Entrate in un mondo unico dove imparare come vivono e come possono essere protetti. Qui, ciò che più conta, è il benessere degli animali garantito attraverso gli obiettivi didattici e scientifici del parco: la conservazione e la valorizzazione degli ecosistemi e la funzione educativa per accrescere tra i visitatori la consapevolezza dell'inestimabile valore della natura. Ultimo, ma non ultimo: oltre ai progetti di ricerca, il parco ha istituito la Onlus SOS ELEFANTI, la cui missione è la tutela e la conservazione dell'elefante del Borneo.

Un giro tra gli animali

Pronti con la vostra auto? Chiudete i finestrini e varcate i cancelli.
Bastano pochi metri per trovarsi in Africa; nella prima area dedicata alle specie erbivore, incontrerete zebre e giraffe, ippopotami e antilopi, struzzi e rinoceronti. Anche il rinoceronte bianco, in via di estinzione, abita qui, insieme all'elefante del Borneo. Li vedrete a pochi metri da voi, curva dopo curva fino ad arrivare all'area dedicata ai carnivori. Lo spazio dove si possono osservare da vicino i Grandi Felini è suddiviso in tre aree in cui si muovono liberi i leoni, i ghepardi e le tigri. Tra loro, le magnifiche tigri siberiane, a rischio di estinzione, che qui si sono trovate talmente bene da partorire i loro piccoli... Basta così? Certo che no; lo stupore continua tra le scimmiette che si rincorrono e giocano con ogni cosa.

Pesci, rettili e insetti

Lasciata l'auto nel grande parcheggio, eccoci pronti per un'altra avventura: la visita all'acquario. Quale sarà il pesce più grande? E il più piccolo? Scopritelo passeggiando tra le vasche dell'acquario e troverete anche il più colorato e il più "timido". O perfino il più antico pesce fossile... Poi imparate a conoscere meglio pitoni, cobra e alligatori, osservandoli da vicino nel rettilario dove è stato ricreato il loro habitat; proseguite nell'insettario dove sarete faccia a faccia con ragni paurosissimi e scorpioni ma potrete anche curiosare tra le abitudini degli insetti più comuni o di quelli strani che, per fortuna, non troverete mai per casa.
Ancora animali per curiosare nella tana delle marmotte o infilarsi nella casa dei Lemuri che vi stregheranno con i loro occhioni.

Il mondo degli spettacoli

Sedetevi nel tendone e preparatevi a un nuovo stupore: tradizione e cultura arriveranno sul palco al ritmo di danza. Quella dei cavalli spagnoli che si esibiranno in figure di dressage o in armoniose danze andaluse con cavalieri e musiche.
E poi!?! Basta un richiamo per vedere apparire i grandi pappagalli dai colori sgargianti che vi divertiranno con giochi di abilità e intelligenza. Ancora ali ma "altri becchi"; alla Fattoria del Falco, vi aspettano quelli dei rapaci. Qui potrete conoscere e capire il comportamento di gufi, aquile e... avvoltoi! O diventare veri falconieri...

Giostre e attrazioni

Bruchi, trenini, ruote panoramiche e giochi d'acqua. Dalla nave pirata alla pista kart, giostre e attrazioni ce n'è per tutti i gusti! Non dimenticate un giro nella Fattoria Far West dove vedere da vicino bisonti, cavalli, asini e capre.

Al Safari Park se piove

Non preoccupatevi se il meteo fa i capricci. Il giro in auto tra gli animali, non cambia per nulla... Rettilario, insettario e acquario sono al coperto. Il cinema 3D vi aspetta con proiezioni sugli animali e gli spettacoli dei cavalli e dei pappagalli li potrete gustare comodamente seduti in poltrona... Non solo: la maggior parte delle giostre sono coperte!

In camper o campeggio...

Di fronte alle casse del Safari Park ci sono parcheggi gratuiti per i camper, serviti di acqua e toilette; accanto al Parco c'è il Camping Safari, dove è possibile sostare col proprio camper o soggiornare in tukul attrezzati (ma anche in tenda o roulotte). Le tariffe variano a seconda della stagione, del tipo di sistemazione e del numero di occupanti. È bene tenere d'occhio le offerte sul sito, dove vengono proposte formule convenienti; per chi pernotta al campeggio il biglietto d'ingresso al Safari Park vale sempre due giorni.

Orari e prezzi

Gli orari e i giorni di accesso al parco variano secondo le stagioni e il consiglio è sempre quello di fare un salto sul sito del parco per controllare orari e tariffe.
Normalmente il parco è aperto tutti i giorni dal 11 marzo al 15 ottobre, con questi orari:
15 marzo-11 settembre, dalle 10 alle 19 
12 settembre-15 ottobre, dalle 10 alle 18
L'ingresso è possibile fino a due ore prima della chiusura.
Dal 16 ottobre al 14 marzo il parco è aperto solo i sabati, le domeniche e i giorni festivi, con orario dalle 10 alle 16 e accesso fino a due ore prima della chiusura, così come tutto il periodo natalizio dal 26 dicembre al 6 gennaio.
Aperture straordinarie dalle ore 8 alle ore 20 durante le giornate festive di Pasqua, Lunedì dell'Angelo, 25 aprile, 1 maggio, 2 giugno, Ferragosto.

Il prezzo del biglietto d'ingresso è di 18€ per gli adulti, 13€ per i bambini (da 3 a 11 anni); i bambini fino a 3 anni entrano gratis.
Disabili € 6, accompagnatori € 10; over 65, sconto di € 3, 
I biglietti omaggio non sono validi nelle aperture straordinarie delle festività.

Informazioni

www.safaripark.it

Tag dell'articolo

I commenti sono momentaneamente disabilitati

Sagre & eventi

100 presepi in Vaticano

Per un mese, nella Sala San Pio X in Vaticano,...

Leggi tutto

Il Natale in Val di Fiemme

Quando nell'aria risuonano le magiche atmosfere del Natale, la trentina...

Leggi tutto

Il paese di cioccolato

Per tutti i weekend di dicembre, la cittadina veneta è...

Leggi tutto

Cerca vicino a te!

Trova sulla mappa la meta ideale per il tuo weekend

Cerca le mete vicino a te! Lombardia Valle d'Aosta Piemonte Liguria Trentino - Alto Adige Veneto Friuli Emilia Romagna Toscana Umbria Marche Lazio Abruzzo Molise Puglia Lazio Basilicata Calabria Sicilia Sardegna