TROVA LA META PER IL TUO WEEKEND

Splendida Val Febbraro

A un passo dalla Svizzera, un trekking tra Isola e i Laghi di Baldiscio

Nella selvaggia Val Febbraro, un'escursione sul campo della piccola guerra tra i "Giusti" e gli svizzeri di Mesocco.

Attratti da un weekend in Valchiavenna? Noi consigliamo uno splendido trekking in Val Febbraro, nella parte alta della Val San Giacomo, in Valchiavenna. Dall'abitato di Isola si entra in Val Febbraro fino al termine del tratto quasi pianeggiante, poi ci sono due alternative: a destra per Borghetto e a sinistra direttamente al primo dei Laghi di Baldiscio, dove le tracce si ricongiungono.

Il sentiero si origina al termine della strada che, attraversando Isola, sale alle case a monte dell'abitato. A un bivio, ancora sull'asfalto, si svolta a sinistra e si procede fino al termine della carrozzabile e all'ingresso nella Val Febbraro. Seguendo l'evidente traccia che scende al livello del torrente, si comincia a costeggiare il corso d'acqua in direzione della testata della valle.

Quasi al termine del tratto in falsopiano, una marcata biforcazione pone l'alternativa tra il proseguimento verso l'insediamento, a destra in ripida salita, e la direzione delle cascate, attenendosi al tracciato del corso d'acqua principale. Raggiunte le baite, non si oltrepassa il torrente che lambisce l'insediamento ma lo si costeggia sul lato sinistro in salita (orografico destro). Dopo l'accesso nell'ampia conca a monte delle baite, si prosegue in direzione della netta apertura del passo.

Tornati paralleli al solco tracciato dal torrente, un bivio ricongiunge con la traccia ignorata a fondovalle, che ha guadagnato lo stesso dislivello mantenendosi sempre attigua all'acqua. Un unico sentiero procede ora verso i bacini dei laghi. All'arrivo sul pianoro occupato dal primo specchio d'acqua, si è subito sulla sua sponda.

L'alpe contesa è appena oltre il Passo di Baldiscio, raggiungibile dal secondo bacino superando un brevissimo dislivello in direzione ovest. La discesa può avvenire lungo lo stesso itinerario dell'andata o per la via del torrente. Una piacevole estensione, quasi pianeggiante, è quella verso il Pian dei Cavalli, dove sono stati rinvenuti i resti di un insediamento preistorico.

  • Scheda tecnica
  • Partenza
  • Canto (Isola di Madesimo)
  • Arrivo
  • Laghi di Baldiscio
  • Durata
  • 3 h
  • Dislivello
  • 850 m
  • Difficoltà
  • Media
  • Periodo
  • Da maggio a ottobre

Informazioni

Ufficio Informazioni Chiavenna
Piazza Caduti della Libertà
Tel. 0343.33.442

Ufficio Informazioni Madesimo
Via alle Scuole
Tel. 034.53.015

Come arrivare

In auto si percorre la SS36 dello Spluga in direzione Lecco, proseguendo per la Valtellina fino a raggiungere Piantedo, dove si imbocca la deviazione per la Valchiavenna fino a raggiungere le case di Isola. Dalla Valtellina si percorre la SS38 in direzione di Lecco-Colico fino a immettersi, nei pressi di Piantedo, sulla SS36.

Tag dell'articolo

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Sagre & eventi

Visita Guidata alla Stazione Centrale e al Padiglione Reale

Arte e solidarietà vi aspettano nel capoluogo lombardo, l'ultima domenica...

Leggi tutto

Camelie Locarno

Nella vicina Svizzera, in primavera c'è una regione tutta da...

Leggi tutto

Fiera dell’Asparago di Mesola

L'asparago di Mesola sarà ancora una volta il protagonista indiscusso...

Leggi tutto

Beef & Snow

Tra le splendide montagne dell'Alto Adige, e più precisamente in...

Leggi tutto

Cerca vicino a te!

Trova sulla mappa la meta ideale per il tuo weekend

Cerca le mete vicino a te! Lombardia Valle d'Aosta Piemonte Liguria Trentino - Alto Adige Veneto Friuli Emilia Romagna Toscana Umbria Marche Lazio Abruzzo Molise Puglia Lazio Basilicata Calabria Sicilia Sardegna