TROVA LA META PER IL TUO WEEKEND

Passeggiata al Sacro Monte di Varese

Visita al Sacro Monte all’interno di un parco naturale

Immerso nella natura del Parco del Campo dei Fiori, il Sacro Monte di Varese è uno dei più estesi e rappresentativi itinerari mariani della penisola.

La via al Sacro Monte di Varese, iscritta nella lista UNESCO, fu realizzata tra il 1604 e il 1680 per iniziativa del padre cappuccino Giovanni Battista Aguggiari. Il frate, sull'onda della Controriforma, dispose la costruzione di 14 cappelle dedicate ai Misteri del Rosario, riservando all'ultimo – la visione della Vergine accolta e incoronata in Paradiso – un posto d'onore nel santuario al termine del percorso. Lungo i 2 chilometri che risalgono il monte, si calcola siano passati, in circa 4 secoli, 60 milioni di pellegrini.

La salita tra le cappelle

Dalla località Prima Cappella, comodamente raggiungibile in auto dal centro di Varese, si ha la possibilità di effettuare una breve ascesa fino agli 883 metri del Santuario di Santa Maria del Monte – ultima tappa – visitando le 14 cappelle che compongono la via sacra.

Tutte diverse tra loro, raffigurano ognuna un Mistero tratto dal Vangelo (dall'Annunciazione all'Assunzione della Vergine Maria) e sono collegate al crinale del monte da un percorso acciottolato, che copre un dislivello complessivo di circa 300 metri. Il percorso è intervallato da terrazze panoramiche che si affacciano sulle valli e sulla pianura circostante: occasioni per fermarsi a riflettere tra una tappa e l'altra o per ristorarsi a una delle fontane presenti lungo la salita.

Alla suggestione della cornice naturale, si unisce quella dell'apparato decorativo delle cappelle, progettate da un solo architetto: Giuseppe Bernascone detto "Il Mancino". Tutte sono dotate di portico, seppur di forma diversa: un elemento architettonico generalmente molto fastoso, che consente, attraverso porte e finestre a grate, oggi dotate di vetri, di osservare gli interni decorati con gruppi di figure sceniche.

Alla realizzazione del Sacro Monte di Varese lavorarono importanti artisti del panorama culturale lombardo, quali Giovanni Mauro della Rovere, detto "il Fiammenghino", Pier Francesco Mazzucchelli detto "il Morazzone", Francesco Silva, i fratelli Recchi, Dionigi Bussola, Antonio Busca e Stefano Maria Legnani detto "il Legnanino".

Non mancano nemmeno gli interventi più recenti: nel 1983 Renato Guttuso fu invitato da monsignor Pasquale Macchi a dipingere un acrilico con una versione contemporanea della Fuga in Egitto, posto sulla parete esterna della cappella dedicata alla Natività.

Il santuario

Giunti sulla sommità del monte, vale una visita l'interno del Santuario di Santa Maria del Monte, quindicesima tappa della via sacra oltre che preziosa appendice dell'omonimo borgo, balcone panoramico il cui sguardo spazia sui laghi di Varese, Comabbio e Monate.

La chiesa è splendidamente affrescata, con dipinti che risalgono al XIV secolo. Delle tre navate che ne scandiscono l'interno, è quella centrale a catturare l'attenzione, con L'Ascensione al cielo di Cristo del Fiammenghino. Nella navata sinistra spicca il gruppo ligneo della Presentazione di Gesù al Tempio, opera del Prestinari, mentre in quella destra sorprendono le sculture lignee raffiguranti L'adorazione dei MagiNon può essere ignorata nemmeno la cappella in cui sono conservati i corpi delle Beate Caterina e Giuliana, ma a dare il vero colpo d'occhio sull'insieme è l'altare maggiore in marmo, del 1662. 

Molto interessante è anche la visita al Museo del Santuario, conosciuto anche come Museo Baroffio. Lo spazio raccoglieva inizialmente solo oggetti liturgici e le preziose donazioni che gli Sforza avevano lasciato al santuario, ma in seguito il Barone Baroffio dall'Aglio decise di radunare qui le sue immense raccolte d'arte, fra cui opere di scultura e dipinti riconducibili a un periodo compreso tra il XIV e il XVII secolo.

La funicolare

Da Varese si può raggiungere la Prima Cappella in auto e proseguire compiendo un breve viaggio nel tempo: i più nostalgici possono usufruire della ripristinata funicolare attiva negli anni della Varese liberty, quando l'architetto Giuseppe Sommaruga rinnovò in stile floreale la città e i suoi dintorni.

Le vie tranviarie correvano dal capoluogo al Sacro Monte e al vicino Grand Hotel del Campo dei Fiori, chiuso nel 1965, ma fino ad allora meta di villeggiatura dell'alta borghesia milanese, che vi saliva ammirando il panorama prealpino e la Pianura Padana.

Da Santa Maria del Monte l'itinerario può proseguire nel territorio del Parco di Campo dei Fiori, elevandosi in quota fino al Monte Tre Croci e all'Osservatorio Astronomico Schiapparelli della Cittadella di Scienze della Natura (1226 m).

Ormai in cresta, in un alternarsi di bosco ceduo e abetaie si raggiunge anche il Forte di Orino (1134 m): tardomedievale, è un punto panoramico di straordinaria ampiezza, che dalla pianura sale alle vette della vicina arcata alpina.

 Informazioni

Santuario di Santa Maria del Monte
Via Dell'Assunzione, 21
Tel. 0332.22.92.23
Santa Maria del Monte (VA)
www.sacromontedivarese.it

Museo Baroffio e del Santuario
Piazzetta Monastero
Tel. 0332.21.20.42
www.museobaroffio.it

 

Come arrivare

Varese è raggiungibile grazie all'Autostrada dei Laghi A8, che la lambisce. Da qui, al Sacro Monte si può arrivare a piedi, lungo la Via Sacra che parte dalla località Prima Cappella, con l'autobus della linea urbana C e con la funicolare, la cui stazione di partenza è raggiungibile dalla Prima Cappella solo con l'autobus urbano. Il capoluogo lombardo è inoltre raggiunto dalle linee ferroviarie delle Ferrovie dello Stato e delle Ferrovie Nord.

 

Guarda anche Campo dei Fiori, verde e sacro per tutte le possibilità nel parco

 

Campo dei Fiori, verde e sacro

In una delle aree a più elevata densità urbana della Lombardia, un'oasi di verde dove riscoprire edifici storici e religiosi, boschi e specchi d'acqua sospesi nel tempo.

Un massiccio calcareo posto tra il Lago di Varese e la Valcuvia: un concentrato di grotte e cunicoli, biotopi tipicamente prealpini come le torbiere e i laghi di Ganna e di Brinzio, e ampi spazi occupati da boschi di faggi...

Leggi tutto...

 

Tag dell'articolo

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Sagre & eventi

Perzenland e la Valle Incantata

A Pergine, in Valsugana, dal secondo weekend di novembre al...

Leggi tutto

Sapori d'autunno

Il borgo di Lavagna, piccola frazione del comune di Comazzo...

Leggi tutto

Fiera del Formaggio di Fossa

Tradizione e buon cibo sono alla base della festa che,...

Leggi tutto

Artigianato e dintorni

A Mariano Comense si respira già aria di Natale! Un...

Leggi tutto

Cerca vicino a te!

Trova sulla mappa la meta ideale per il tuo weekend

Cerca le mete vicino a te! Lombardia Valle d'Aosta Piemonte Liguria Trentino - Alto Adige Veneto Friuli Emilia Romagna Toscana Umbria Marche Lazio Abruzzo Molise Puglia Lazio Basilicata Calabria Sicilia Sardegna