TROVA LA META PER IL TUO WEEKEND

Lungo il periplo del Lago di Varese in bici

Riflessi d'acqua sul lago

Bicicletta e binocolo: questi sono gli "attrezzi del mestiere" per chi vuole scoprire il Lago di Varese. A due passi dalla città, immersi in una natura incontaminata.

Se l'imperativo è una tranquilla gita in bici, vi consigliamo il lago, quello di Varese, a pochi chilometri dal capoluogo. Niente paura per chi arriva da "lontano": è infatti possibile approfittare del trasporto biciclette in treno e arrivare comodamente al punto di partenza. Le stazioni di Varese (centro e Casbeno), Gavirate e Travedona-Biandronno sono le più vicine al percorso ciclo-pedonale che corre attorno al bacino lacustre.

Brevi allunghi che permettono di scaldare i muscoli prima di intraprendere i 28 chilometri di pista: una sfida accessibile a tutti, anche alle famiglie con bambini. La maggior parte del tracciato si svolge infatti su fondo pianeggiante; sono pochi i tratti sterrati e raramente si abbandona la pista per percorrere strade aperte al traffico (ma comunque secondarie). Ma è soprattutto la bellezza del paesaggio a rendere questo luogo uno dei preferiti dai biker più entusiasti.

Chi ha invece la possibilità di trasportare la bici sull'auto, può raggiungere Buguggiate e parcheggiare in Via Verdi, da cui ha inizio la pedalata. Proseguiamo in senso orario e incontriamo subito un primo motivo per cui fermarci: ad Azzate spicca il piccolo ma grazioso Santuario del Lago, celebrato ogni anno la seconda domenica di ottobre con una solenne funzione religiosa. Continuiamo a pedalare verso ovest: la gita regala scorci sul lago e sulla ricca vegetazione che lo circonda, tra cui si nascondono aironi rossi e tarabusi. Questo specchio d'acqua è un piccolo paradiso per quanti amano praticare il birdwatching: meglio tenere a portata di mano il binocolo, per non perdersi nessuna delle meravigliose sorprese che la natura sa regalare.

Il percorso

Arriviamo a Bodio Lomnago, dove la pista si avvicina sempre più alla riva: vale la pena fermarsi al porticciolo (risistemato di recente) per ammirare lo spettacolo del Massiccio del Campo dei Fiori che sorveglia il Lago di Varese. Qui inoltre è stata ritrovata una palafitta, insignita del riconoscimento UNESCO. In prossimità dell'abitato di Cazzago Brabbia, effettuiamo un'altra sosta per osservare alcune ghiacciaie, edifici circolari utilizzati nel Settecento come magazzini per il ghiaccio. Una sorta di congelatori primordiali! Stiamo costeggiando verso sud la Palude Brabbia, zona umida nata dal prosciugamento del braccio d'acqua che un tempo collegava il Lago di Varese a quello di Comabbio.

La ciclabile punta adesso verso nord. Il tracciato tra Cassinetta e la nostra successiva meta è il più suggestivo e ombreggiato e ci accompagna fino al centro di Biandronno, dove è possibile imbarcarsi per raggiungere l'Isolino Virginia: qui è stato ritrovato un insediamento palafitticolo risalente al periodo compreso tra il Neolitico e l'Età del Bronzo (V-I millennio a.C.), oggi patrimonio UNESCO. Ancora ben conservato, protegge utensili, suppellettili e gioielli. Interessante è la visita al piccolo museo archeologico allestito su questa goccia di terra, che custodisce alcuni dei reperti del villaggio preistorico.

Un'altra deviazione ci porta, pochi chilometri più avanti, alla Riserva naturale del Lago di Briandronno: quello che un tempo era una conca paludosa, oggi è un'ambiente di torbiera, tutelato da una riserva regionale. Il lago si trova all'ultimo stadio della sua vita ed è caratterizzato da canneti e cariceti, habitat di numerose specie di avifauna che qui nidificano.

Pedalando lungo la riva, arriviamo a Gavirate. Siamo già a metà dell'itinerario e possiamo concederci una pausa relax sul lungolago, animato di bar e locali dove recuperare le energie. Se non avete troppa fretta di "raggiungere il traguardo", consigliamo di fare una breve passeggiata in paese: con il pretesto di visitare i principali monumenti cittadini (la trecentesca Parrocchia di San Giovanni, dallo slanciato campanile, e il Municipio dalle eleganti arcate), si può entrare in una pasticceria per acquistare i biscottini tipici di Gavirate, i Brutti e buoni.

Lasciamo l'abitato e continuiamo verso sud fino a raggiungere Voltorre, caratterizzato dalla presenza di un chiostro benedettino del XII secolo, a cui si affiancano una torre, una chiesa e una serie di locali utilizzati per mostre ed esposizioni temporanee. Lungo la pista incontriamo prima Calcinate del Pesce, con l'Aero Club per il volo a vela, e poi Schiranna, con l'animato e attrezzato lido (molto frequentato specialmente nei mesi estivi).

Per chi cerca gli itinerari del gusto

Più di 130 anni e non sentirli! I Brutti e buoni nascono nel 1878 per merito del pasticciere d'alta scuola lombarda Costantino Veniani. Nonostante siano trascorsi tutti questi anni, la ricetta non ha subito modifiche e i biscotti tipici di Gavirate vengono prodotti ancora come una volta. A base di chiare d'uovo, nocciole, mandorle tostate, zucchero e vanillina, sono friabili e ideali per uno spuntino pomeridiano, per la colazione del mattino e, perché no?, per un dolce sfizio serale. Chi ama le "variazioni sul tema", deve provare quelli aromatizzati alla cannella.

Dove acquistare i Brutti e buoni
Pasticceria Veniani
Piazza Matteotti 4
www.bruttiebuoni.it

Dove noleggiare la bicicletta
Due ruote
c/o lido di Gavirate
www.dueruotegavirate.it

Informazioni

Provincia di Varese Turismo
www.vareselandoftourism.it

Pro Loco di Gavirate
Piazza Dante 1
c/o Stazione FNM
www.progavirate.com

 

Come arrivare

Buguggiate è sfiorata dall'autostrada dei Laghi A8, con un'uscita dedicata (Azzate-Buguggiate). Con i mezzi pubblici, invece, è consigliabile scendere alle stazioni ferroviarie di Varese, Gavirate o Travedona-Biandronno: vi arrivano treni delle Ferrovie dello Stato e delle Nord.

Tag dell'articolo

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Sagre & eventi

Sagra della Nocciola Piemonte IGP

Torna la fiera gastronomica di Cortemilia che. per il sessancinquesimo...

Leggi tutto

Ascoliva Festival

Piazze e torri ma anche sapori ad Ascoli. Quello delle...

Leggi tutto

In e-bike a Rovereto

Arriva in treno a Rovereto e noleggia una e-bike direttamente...

Leggi tutto

Volterra A.D.1398

Audaci cavalieri, artigiani e mercanti, destrieri focosi, nobili, dame, popolani...

Leggi tutto

Cerca vicino a te!

Trova sulla mappa la meta ideale per il tuo weekend

Cerca le mete vicino a te! Lombardia Valle d'Aosta Piemonte Liguria Trentino - Alto Adige Veneto Friuli Emilia Romagna Toscana Umbria Marche Lazio Abruzzo Molise Puglia Lazio Basilicata Calabria Sicilia Sardegna