TROVA LA META PER IL TUO WEEKEND

In bici nel Parco agricolo della Valletta

In mountain bike liberiamoci dal grigio della città per riappropriarci di una dimensione più naturale, immersi nelle sfumature d’oro e smeraldo di campi e dolci declivi.

Fra i comuni di Barzago, Barzanò, Bulciago, Cassago, Cremella e Monticello, un parco locale tutela aree verdi che ancora oggi conservano gli aspetti tipici dell'alta pianura lombarda, costituendo un importante corridoio ecologico tra il Parco Regionale di Montevecchia e Valle del Curone e il Parco Regionale della Valle del Lambro.

La scoperta di questa zona può avvenire lungo un itinerario ciclabile che prende le mosse dal parcheggio di Barzanò, nei pressi del centro giovanile Paolo VI. In sella alla mountain bike si punta la direzione di Dagò e, percorse poche centinaia di metri, si abbandona la rotabile principale per imboccare una stradina asfaltata che si stacca a sinistra e che, ben presto, si trasforma in un sentiero in terra battuta.

Giunti a Torrevilla (350 m), si continua sul tracciato rettilineo fino a un bivio dove si piega a destra pedalando in discesa. Una trentina di metri dopo si svolta a sinistra, oltrepassando poi l'edificio di Cascina Magritto e congiungendosi con il tratto asfaltato in salita che porta in Via Rossini. Si devia a destra giungendo a una rotonda e di nuovo, per altre due volte consecutive, si sceglie l'alternativa di destra.

Da strada a sentiero, in leggera discesa, si arriva al Roccolo, quindi alla Cascina Rampina e alla Tenuta Canova. Aggirata quest'ultima, si attraversano i campi fino alla località di Besanelle dove, al cospetto di un maestoso noce, ci si immette in una breve stradina bianca che termina in un'altra più ampia e asfaltata che si percorre fino al termine. Si prosegue a destra per due volte e poi a sinistra fino a una sbarra che impedisce l'accesso al campo dei mezzi a motore: da qui una traccia conduce alla Cascina Calegari e in Via Bocconi; ora si attraversa la strada e si pedala fino a Mottione e a Villanova.

A sinistra si avanza verso Dagò e, in corrispondenza di una curva destrorsa, si imbocca il sentiero sulla sinistra che porta a Prebone. La mountain bike scivola tra campi e boschi di ontani battendo una sterrata che accompagna a Cascina Bonacina da dove bisogna intraprendere una rotabile asfaltata, in salita, per passare l'incrocio, continuando dritti per i vicoli di Oriano verso Zizzanorre.

Da Torricella, a sinistra, si giunge a una rotonda dove si svolta a sinistra per Cremella, attraversando poi la SP48. Nei due bivi successivi si gira a sinistra, poi si varca un ponticello e si sceglie il sentiero sulla destra che porta in salita al Roccolo Lietti. Una traccia sulla destra e un'altra, di seguito a sinistra, arrivano a Verdegò dove ci si immette sulla Via Pertini. Si perde ancora quota per imboccare dapprima un sentiero che si addentra in una macchia boschiva e, dopo alcuni saliscendi, un tracciato a destra che si snoda verso la chiesetta della Madonna del Carmine, la aggira e risale alla Cascina di Montegregorio.

Per chiudere l'itinerario e tornare a Barzanò bisogna muoversi verso Cremella, lasciare alle spalle Villa Sessa, riprendere la SP48, piegare prima a destra e poi a sinistra fino al bivio per Torrevilla. Si sceglie l'alternativa di destra che conduce a una nuova biforcazione dove si tiene la sinistra. La prima strada a destra in pochi minuti raggiunge il parcheggio di partenza.

  • Scheda tecnica
  • Luogo di partenza
  • Barzanò
  • Lunghezza percorso
  • 16,5 km
  • Dislivello
  • 330 m
  • Durata
  • 1 h e 30 min
  • Quota massima
  • 360 m
  • Difficoltà
  • Facile

Informazioni

Come arrivare

In auto, da Milano si imbocca la Tangenziale Est verso Torino, seguendo poi il tracciato della Tangenziale Nord. In prossimità di Sesto San Giovanni si esce in direzione di Lecco-Monza-Villa Reale. Attraversata Monza si procede sulla SS36 e, superata la località di Giussano, si avanza per Bergamo-Como. Giunti a Nibionno si continua sulla SS342 che presto raggiunge Barzanò, accesso all'itinerario ciclabile. Da Lecco (20 km) si percorre dapprima la SS639, poi, in prossimità di Civate, la SP51 fino alla meta. Con i mezzi pubblici Barzanò è facilmente raggiungibile da Monza e da Lecco con i pullman della SAL (Servizi Automobilistici Lecchesi), che collegano numerosi comuni della Brianza (www.leccotrasporti.it).

Tag dell'articolo

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Sagre & eventi

Marcialonga

Due valli, tanti campioni e tanta fatica! Tutto è pronto...

Leggi tutto

Festival della Cucina Mantovana

Saranno sei gli weekend di gusto che vi aspettano a...

Leggi tutto

Pantheon

Piacenza torna ad essere il regno dei collezionisti: monete, francobolli,...

Leggi tutto

Festa del Radicchio Rosso

Nove gustosi giorni di festa per celebrare il radicchio rosso,...

Leggi tutto

Cerca vicino a te!

Trova sulla mappa la meta ideale per il tuo weekend

Cerca le mete vicino a te! Lombardia Valle d'Aosta Piemonte Liguria Trentino - Alto Adige Veneto Friuli Emilia Romagna Toscana Umbria Marche Lazio Abruzzo Molise Puglia Lazio Basilicata Calabria Sicilia Sardegna