TROVA LA META PER IL TUO WEEKEND

Gita sul Lago di Como

Insolito attorno al lago

Giro "alternativo" sul Lario lungo un percorso che unisce Lecco e Como attraverso luoghi e punti di vista insoliti del Triangolo lariano.

Il Lago di Como è senza dubbio una meta di grande richiamo per i turisti stranieri e, solo in alcune domeniche, una golosa occasione da weekend per la sua vicinanza alla Brianza e a Milano che crea però affollamento in alcune località. Abbiamo allora pensato di proporvi un giro per trascorrere una giornata (o due se volete), lungo un itinerario che alterna borghi "di grido" a punti di vista pressoché sconosciuti.

Una prima tappa può essere Pescarenico, sulla sponda sinistra dell'Adda a un passo da Lecco e dall'inizio del lago. Giusto una sosta per rivivere le atmosfere manzoniane lontani dal caos. Da qui si passa sulla sponda opposta seguendo per Onno lungo la SS 583, sfilando di fronte a Lecco e quindi i contrafforti delle Grigne. Si passa ai piedi del Monte Moregallo respirando il profumo del lago a pochi metri, fino alla deviazione che, sulla sinistra, porta a Valbrona e Canzo.

La strada prende quota e il paesaggio cambia; si supera Asso e si procedere in Vallassina fino a Lasnigo per una sosta al gioiello romanico di Sant'Alessandro di cui appare presto lo slanciato campanile con tre piani di bifore. La suggestiva scalinata colma il piccolo dislivello della collinetta su cui sorge e regala la sorpresa degli affreschi all'interno.

Pochi minuti e si arriva ai 600 metri di Barni dove prendiamo a destra seguendo le indicazioni per la Conca di Crezzo e il Ristorante/Rifugio Madonnina fino a raggiungerlo al termine di una salita nel bosco. Niente di meglio che sedersi sul prato ad ammirare lo spettacolo inedito delle Grigne proprio di fronte, con il ramo lecchese del lago ai piedi e, se volete, un ottimo ristorante alle spalle in cui pranzare.

Tornando verso Barni è possibile una deviazione alla Conca di Crezzo per un'immersione nella natura dei campi o sulle rive del torrente e del laghetto. Si supera Magreglio e si devia a sinistra per Pian Rancio, nel cuore del Triangolo lariano salendo fino agli oltre 900 metri di quota prima di "infilare" i tornanti verso il basso in direzione Bellagio.

Si arriva così a Bellagio, sull'estremità della penisola che divide i due rami del lago, per un'immersione nell'eleganza e nella vitalità del piccolo borgo. Vicino all'imbarcadero spunta la sagoma elegante di Villa Serbelloni che, dal 1870, è un albergo di charme di cui è possibile visitare solo il parco.
La piazzetta con i tavolini dei caffè protetti dai pergolati è perfetta per una sosta affacciati al lago. Da qui può iniziare una passeggiata in saliscendi che raggiunge Punta Spartivento con il porticciolo esattamente sul vertice del promontorio rivolto all'acqua, la giusta miscela tra shopping e arte, tra le vetrine dei negozi nelle vie del centro, e una sosta alla chiesa romanica di San Giacomo. Uscendo dall'abitato si può raggiugere Villa Melzi sul lungolago occidentale; di quest'ultima è possibile visitare i giardini, la cappella e il museo che ospita cimeli del periodo napoleonico.

Ripresa l'auto, sulla via del rientro, Torno è l'ideale per una sosta all'imbrunire nella sua piazza che accoglie il porticciolo e la parrocchiale di Santa Tecla. L'edificio di origini romaniche, si affaccia sull'imbarcadero da cui partono gli ultimi battelli.

Per il rientro si percorre interamente la strada rivierasca che raggiunge Como, luogo ideale per la sosta serale, per un aperitivo in compagnia o una cena nei locali sul lungolago. 

 

Informazioni

Ufficio Informazioni Turistiche
Piazza Cavour, 17
Como
Tel. 031.26.97.12
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ufficio Informazioni Turistiche
Via N. Sauro, 6
Lecco
Tel. 0341.29.57.20-721
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.lakecomo.it

COME ARRIVARE

Lecco è facilmente raggiungibile da MIlano e dalla Brianza pecorrendo la Statale 36, superstrada a scorrimento veloce, uscendo a Lecco Bione.

Tag dell'articolo

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Commenti  

0 #1 Marta 2016-07-27 23:20
Bellissimo itinerario, davvero! Ne ho apprezzato l'originalità, per godere delle atmosfere lacustri lontano dalla ressa. Io sul lago adoro cercare gli angoli meno noti, fuori dalle "comuni rotte"...li trovo di una bellezza straordinaria.
Citazione

Sagre & eventi

Street Fud Festival

Nel cuore del Parco cintato più grande d'Europa, il Parco...

Leggi tutto

Fiera del Tempo Libero

Nell'elegante cittadina di Bolzano, in occasione del lungo ponte del...

Leggi tutto

Sagra del gorgonzola

In occasione della festa del Santo Patrono a Cavallermaggiore, piccolo...

Leggi tutto

Assalto al Castello

Si avvicina la festa del borgo e un potere magico...

Leggi tutto

Cerca vicino a te!

Trova sulla mappa la meta ideale per il tuo weekend

Cerca le mete vicino a te! Lombardia Valle d'Aosta Piemonte Liguria Trentino - Alto Adige Veneto Friuli Emilia Romagna Toscana Umbria Marche Lazio Abruzzo Molise Puglia Lazio Basilicata Calabria Sicilia Sardegna