TROVA LA META PER IL TUO WEEKEND

Escursione in Val Gleno

Trekking nel Parco delle Orobie bergamasche

Tra le montagne della Val di Scalve, si scopre la storia e l'incredibile paesaggio naturale resi tristemente noti dal disastro della diga del Gleno.

L'itinerario qui proposto si inoltra nella Val Gleno, protagonista nel 1923 di un tragico evento. I torrenti delle valli bergamasche, tra cui il Gleno, piccolo corso d'acqua della Val di Scalve, erano ingrossati dalle costanti precipitazioni. Questo fece sì che l'imponente diga edificata due anni prima dalla ditta Viganò di Triuggio crollasse, incapace di contenere l'anomala massa d'acqua accumulatasi.

Il percorso esplora la bellezza di questi luoghi incontaminati, simbolo perfetto di un parco, quello delle Orobie Bergamasche, che oltre a scenari naturali da favola può offrire notevoli spunti di riflessione storica: un evento luttuoso diventa dunque il pretesto per pensare alla vita di questi alpeggi, spesso isolati ma sempre testimoni di una secolare cultura del lavoro, della tradizione e del rispetto della natura.

Il sentiero che consente l'esplorazione della Val Gleno parte da Pianezza, frazione di Vilminore di Scalve, nella verde conca formata dal torrente Dezzo prima di incunearsi nella celebre forra.
Il primo tratto del percorso corrisponde ai vicoli del piccolo borgo, il cui nome deriva probabilmente dal piccolo altopiano su cui è disposto.

Alle spalle del paese inizia la salita, che costeggia spesso prati e faggete, utili nella calura estiva ma ricchi di fascino anche al di fuori della bella stagione. Il tracciato risale poi il versante del Pizzo Pianezza fino a scavalcare un crinale e proseguire in falsopiano tra campi e spiazzi erbosi: durante il tragitto si incontrano diversi edifici rurali, indizio di una montagna viva e attiva, dove l'uomo combatteva ogni giorno per procurarsi di che vivere.

Comodi tornanti portano ora a una condotta forzata in cemento, che si costeggia immersi in boschi di larici e pini mughi. Una costruzione in cemento, punto di partenza della condotta, segna l'arrivo in località Pagarulì, a quota 1507 metri: l'altitudine è pressappoco la stessa del bacino del Gleno, che però non è ancora visibile, nascosto dai fianchi della montagna.

Si prosegue in piano, dapprima su fondo naturale, poi lungo un pittoresco tratto scavato nella roccia: risulta qui evidente la destinazione d'uso del sentiero, nato come mulattiera di servizio per la realizzazione della diga, la quale appare finalmente agli occhi dell'escursionista. La struttura, con le sue arcate maestose e fragili, è vistosamente squarciata nella parte centrale: una ferita che vale più di molte parole e che rende sottilmente sinistro il silenzio che pervade la valle.

Estensione

È inoltre possibile allungare l'itinerario imboccando, dal lago, il sentiero n. 410 proveniente da Bueggio che, percorrendo il fondovalle, sale al Passo di Belviso (2518 m), panoramico valico che mette in comunicazione la Val Gleno con il versante valtellinese delle Orobie. La salita aggiunge ulteriori due ore all'itinerario, ma la fatica è ripagata dalle interessanti baite dell'alta valle e, soprattutto, dalle vedute sull'imponente Monte Gleno (2882 m).

Scheda tecnica

  • Partenza
  • Parcheggio di Pianezza al termine dell'asfalto
  • Arrivo
  • Lago del Gleno
  • Dislivello
  • 250 m
  • Durata
  • 1 ora e 45 min
  • Segnavia
  • N° 411 da Pianezza
  • Segnaletica
  • Segni in vernice su sentiero
  • Difficoltà
  • Escursionistica
  • Periodo
  • Da aprile a dicembre
  • Estensione
  • Al Passo di Belviso, percorrendo interamente la Val Gleno oltre il lago fino a immettersi sulla congiunzione con il Sentiero naturalistico Curò

Informazioni

  • Parco delle Orobie Bergamasche
    Via Camozzi 111
    Bergamo
    Tel. 035.22.42.49
    www.parcorobie.it
  • Comune di Vilminore di Scalve
    Tel. 0346.51.014
    www.comune.vilminore.bg.it
  • Dove dormire
    Albergo Brescia
    Piazza della Giustizia 6
    Vilminore di Scalve (BG)
    Tel. 0346.51.019
  • Dove mangiare
    Ristorante e Pizzeria Peccati di gola
    Località Ponte Formello
    Vilminore di Scalve (BG)
    Tel. 0346.55.021

Come arrivare

La località Pianezza, a nord dell'abitato di Vilminore di Scalve, è raggiungibile lungo la SS671 proveniente da Clusone o lungo la SS294 da Darfo Boario Terme.

Tag dell'articolo

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Sagre & eventi

Giornata Europea dei Parchi

Grandi polmoni verdi di montagne o piccole aree di pianura,...

Leggi tutto

Mangialunga

Assaporate, è proprio il caso di dirlo!..., i paesaggi dell'entroterra...

Leggi tutto

Sagra dei Pici

Primo piatto tra i più celebri e richiesti nelle più...

Leggi tutto

Golosa Bike

Domenica in sella alla vostra due ruote a pedali, per...

Leggi tutto

Cerca vicino a te!

Trova sulla mappa la meta ideale per il tuo weekend

Cerca le mete vicino a te! Lombardia Valle d'Aosta Piemonte Liguria Trentino - Alto Adige Veneto Friuli Emilia Romagna Toscana Umbria Marche Lazio Abruzzo Molise Puglia Lazio Basilicata Calabria Sicilia Sardegna