Escursione ai Laghi Gemelli da Carona

A piedi tra le montagne della Val Brembana

L'escursione ai Laghi Gemelli è una "classica" per chi abita nei dintorni di Bergamo ma anche per i molti milanesi che, nel fine settimana, approfittano della gita fuoriporta per passeggiare tra i boschi e i laghi delle Alpi Orobie alla ricerca di tranquillità e aria pulita. Scopriamola insieme!

Weekend in montagna?

Ho percorso questo sentiero tante volte ed è stato il mio battesimo alla montagna quando ancora, in altezza, arrivavo solo alla cintura "del Peppo" , la mia "nave scuola" in fatto di montagna...
Tempi lontani ma di certo vuol dire che ce la possono fare proprio tutti! E poi ai laghi vi aspetta un rifugio accogliente che diventa un'occasione impareggiabile per una notte a naso in su a caccia di stelle, o semplicemente un buon appoggio in quota per godersi la gita in tutta calma e tornare riposati il giorno successivo.

Il primo tratto guadagna buona parte del dislivello ed è sicuramente il più faticoso ma la frescura e i profumi del bosco vi terranno ottima compagnia. E poi sarete ampiamente ricompensati dal paesaggio e dai colori dei suoi laghi attorno a cui si snoda il percorso.

Lungo il sentiero

Da dove si parte? Il sentiero inizia a Carona, una maciata di case quasi al termine della Val Brembana, dopo l'abitato di Branzi; fin qui si arriva in auto parcheggiando vicino alla sponda del laghetto omonimo per imboccare il sentiero 211 che, in direzione sud-est, sale nel fitto del bosco di abeti.

Si cammina per i primi 200 metri di dislivello sulla destra orografica di un torrente fino ad attraversarlo continuando in salita lungo numerosi tornanti in decisa pendenza. In questo tratto si passa più volte sotto ai cavi della funivia di servizio ai bacini artificiali, come nei pressi della Baita Foppone (1574 m). Si procede ancora in salita piegando a sinistra e si attraversa nuovamente un corso d'acqua; un ultimo sforzo riporta verso destra dove si incrocia il tracciato 213 (Sentiero delle Orobie) che coincide con il "nostro" 211 e porta in breve al terrazzo glaciale e alla diga del Lago Marcio a quota 1841 metri.

Da qui si cammina quasi in piano costeggiando la riva del Lago Marcio e, solo 100 metri di dislivello, ci separano dalla nostra meta. Al termine del bacino si tiene la destra raggiungendo il vicinissimo specchio d'acqua del Lago Piano Casere (1816 m) che "luccica" poco più in basso alla nostra destra; raggiunto il suo immissario si torna a salire leggermente e si arriva al rifugio in prossimità dei Laghi Gemelli (1953 m). I due laghi che in passato occupavano invasi distinti collegati da un istmo, sono oggi un unico lago a seguito della costruzione dell'impianto idroelettrico.

Una traccia in quota (sentiero 216 e 232), vi permetterà di compierne il giro completo e, se avete ancora voglia di salita e di panorami spettacolari, potrete arrivare al Passo dei Laghi Gemelli (2139 m) con vista anche sul versante opposto dove attraverso la Valle della Corte si può salire partendo da Valcanale.

Mangiare e dormire

Il Rifugio Laghi Gemelli è una struttura grande e ben attrezzata, con bar, ristorante e possibilità di pernottamento; offre circa 80 posti letto in camere da 4 o 6 posti, e 2 camerate da 12 posti. Oltre a poter godere di panorami "mozzafiato", gli ospiti potranno rallegrare le loro serate sfidandosi in una partita a carte o in un divertente gioco di società; il tutto non prima di aver gustato le specialità della tradizione valligiana sapientemente preparate in cucina!
Il rifugio resta chiuso nel periodo invernale; per info dettagliate visitate il sito.

  • Scheda tecnica
  • Partenza
  • Carona
  • Arrivo
  • Rifugio Laghi Gemelli
  • Durata
  • 3 h
  • Dislivello
  • 850 mt.
  • Difficoltà
  • Escursionistica
  • Segnavia
  • 211, 213
  • Periodo
  • Mag-sett

Informazioni

Pro Loco Carona
Tel. 0345.77.118
www.prolococarona.com

Rifugio Laghi Gemelli
Tel. 345.71.212, 347.04.11.638
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.rifugiolaghigemelli.it

Parco delle Orobie bergamasche
Viale Libertà, 21
Albino (BG)
Tel. 035.22.42.49
www.parcorobie.it

Come arrivare

Carona è raggiungibile in auto dall'autostrada A4 Milano-Venezia, uscendo a Dalmine. Da qui si imbocca la SS470 verso nord fino a superare Branzi e raggiungere Carona.

 

Guarda anche Escursione ai Laghi Gemelli da Valcanale per scegliere la salita da un altro punto di partenza

Tag dell'articolo
Articolo prec.Articolo succ.