TROVA LA META PER IL TUO WEEKEND

Sentiero di Punta Manara

Metti una giornata al mare...

Un promontorio a picco sul mare. Taciti scorci mediterranei a due passi da Sestri Levante.

Inizia l'autunno; la sera scende in fretta, ma è dolce e carica delle fragranze portate dal vento. Un preludio timido e assorto delle burrascose mareggiate dell'inverno. I toni accesi del tramonto sono, per poche manciate di minuti ancora, sospesi all'orizzonte. Un quadro praticamente perfetto. Che ripaga la fatica della salita a Punta Manara.

L'itinerario

Comodamente raggiungibile in treno, il centro di Sestri Levante è un susseguirsi di scorci caratteristici. Con il promontorio detto dell'Isola si affaccia superbamente sulle due baie "incantate" di Levante: la Baia delle Favole a Ovest, quella del Silenzio a Est.

Percorrendo Via XXV Aprile tra bancarelle e botteghe, su quella che è la vecchia via pedonale di Sestri Levante si arriva a Vico del Bottone, dove un arco e una scalinata a sinistra, contraddistinta dal segnavia FIE (due quadrati rossi pieni), indicano la via da intraprendere per raggiungere Punta Manara, in un paesaggio di orti e ulivi.

Ma, salendo, si è destinati a cambiare ancora scenario, tra siepi e pini marittimi, con vista sulle baie e sui gozzi arenati a riva, cornice all'esile lingua di sabbia che circoscrive l'itsmo della penisola di Sestri. Si può anche approfittare della presenza di panchine e tavolini, per godere meglio del panorama. Ma basta circa un'ora per arrivare a destinazione.

Osservando sulla sinistra, si intravede già Riva Trigoso, e l'arenile sabbioso inframezzato dalla foce del Torrente Petronio. Si prosegue quindi fra qualche spuntone di roccia, fino al Bosco di Sughero, attraverso il quale si ha accesso alla scalinata, ripidissima, che giunge sul pianoro, posto di vedetta da tempo immemore. Con i suoi 139 metri di quota, Punta Manara ormai è nostra.

Di nuovo verso il mare

E non rimane che guardarsi intorno, forse un po' stanchi ma stupefatti dallo straordinario sfondo acquerellato davanti agli occhi. Nel blu cupo sotto di noi sembrano precipitare le rocce e gli alberi che a esse sono tenacemente aggrappati. Echi vibrano in lontananza, coperti dalle onde che s'infrangono sugli scogli. Tra i dirupi, si scorgono incredibili nidi di gabbiano. Ma lo sguardo torna presto a spaziare su tutta la zona circostante, da Portofino a Punta Mesco. Tornando suoi nostri passi, si continua ora verso Levante. Solo una breve salita iniziale, e poi un piacevole saliscendi. Fino al mare.

  • SCHEDA TECNICA
  • Partenza 
  • Sestri Levante
  • Arrivo 
  • Sestri Levante
  • Dislivello 
  • 200 m
  • Durata 
  • 2 ore
  • Periodo
  • Primavera, Autunno, Inverno
  • Difficoltà 
  • Turistica/Escurionistico

Informazioni

Azienda Regionale Promozione Turistica "In Liguria"
Genova
Tel. 010.53.08.21
www.turismoinliguria.it

IAT di Sestri Levante
Sestri Levante (GE)
Tel. 0185.45.70.11
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Come arrivare

Si imbocca l'autostrada A7 in direzione di Genova e da qui si procede lungo l'A12.

Tag dell'articolo

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Sagre & eventi

A Pergola per le festività di Pasqua

Scaldate i motori e... via! Alla volta dei uno dei...

Leggi tutto

Pasquali a Bormio

Nel giorno di Pasqua, a Bormio, in Alta Valtellina, si...

Leggi tutto

Mostra Mercato di prodotti Agro-Alimentari e Artigianali

Tra le mura medievali del borgo umbro di Città della...

Leggi tutto

Foire de la Pâquerette

Se state pensando di trascorre le vacanze in Pasqua in...

Leggi tutto

Cerca vicino a te!

Trova sulla mappa la meta ideale per il tuo weekend

Cerca le mete vicino a te! Lombardia Valle d'Aosta Piemonte Liguria Trentino - Alto Adige Veneto Friuli Emilia Romagna Toscana Umbria Marche Lazio Abruzzo Molise Puglia Lazio Basilicata Calabria Sicilia Sardegna