TROVA LA META PER IL TUO WEEKEND

Un giro a Monfalcone

Una rocca e le memorie della storia

Monfalcone è più nota per i suoi cantieri o la storia che per il turismo. Conserva tuttavia una rocca sulla collina alle spalle dell'abitato e, nei dintorni, il Parco Tematico della Grande Guerra. Da qui partono nomi famosi della canzone e dello spettacolo come Elisa, Gino Paoli e Paolo Rossi.

La cittadina di Monfalcone è a metà strada tra il Carso e il mare, non distante dalla foce del Fiume Isonzo. In città e nei dintorni sono da vedere la Galleria Comunale d'Arte Contemporanea, la Rocca che ospita il Museo Paleontologico e il Parco Tematico della Grande Guerra.

Nel centro della cittadina, nei locali del vecchio mercato coperto ora restaurato, ha sede la Galleria Comunale d'Arte Contemporanea, tra gli spazi più grandi e importanti dedicati all'arte contemporanea in Friuli Venezia Giulia. Qui vengono proposte mostre collettive d'arte con particolare attenzione alle opere di ricerca e di sperimentazione proposte dai giovani artisti, e hanno luogo esposizioni dedicate al fumetto e all'illustrazione.

Sulla collina alle spalle dell'abitato sorge la rocca, le cui origini vanno ricercate attorno al 490 d.C. quando il re degli Ostrogoti Teodorico la fece costruire a seguito della battaglia in cui vinse gli Eruli. Passò nei secoli più volte di mano fino al 1521 quando fu conquistata dai Veneti come testimonia la lapide sulla porta della torre; assistette a numerose battaglie condotte anche con armi da fuoco per le quali fu adattata con l'edificazione di una torre quadrata. Con la costruzione della fortezza di Palmanova perse le sue funzioni divenendo semplice punto di avvistamento ma fu tuttavia saccheggiata dagli Uscocchi nel 1615 prima di fungere da presidio stabile veneziano fino alla caduta della Repubblica Veneta per mano di Napoleone. A lungo abbandonata anche dopo i danni causati dalla Prima Guerra Mondiale, fu restaurata e affidata alla gestione del Gruppo Speleologico Monfalconese.

Il Museo della Rocca di Monfalcone è un'esposizione permanente articolata in due sale espositive che raccolgono rocce e illustrano con pannelli didattici i fenomeni carsici e l'orografia della zona, descritta anche nei suoi aspetti vegetazionali. Viene tracciata inoltre la storia della speleologia, delle attrezzature e dei diversi tipi di abbigliamento utilizzati dagli esperti di questa disciplina nel corso del tempo.

Per rivivere le drammatiche vicende del primo conflitto mondiale, si possono percorrere le trincee e i camminamenti del Parco Tematico della Grande Guerra sulle alture che guardano Monfalcone. Scavate dall'esercito italiano e da quello austroungarico, contrapposte e distanti pochi metri le une dalle altre, videro il proliferare di una guerra cruenta combattuta uomo contro uomo; qui è possibile immedesimarsi nelle condizioni e nei sentimenti anche attraverso le scritte e le incisioni lasciate dai soldati. Il percorso è strutturato in tre ambiti tematici collegati tra loro da itinerari segnalati, visitabili anche separatamente.

Monfalcone è la patria di musicisti come Gino Paoli - che poi si trasferirà a Genova - o di Elisa che, nata a Trieste e originaria di Monfalcone, vive a poca distanza da qui.

 

Informazioni

Ufficio di Informazione e Accoglienza Turistica di Monfalcone
Monfalcone
Tel. 0481.49.42.29
www.comune.monfalcone.go.it

Come arrivare

Monfalcone si trova a breve distanza dall'Autostrada A4 che si deve lasciare in corrspondenza del casello di Monfalcone Est.

Tag dell'articolo

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Sagre & eventi

Cerca vicino a te!

Trova sulla mappa la meta ideale per il tuo weekend

Cerca le mete vicino a te! Lombardia Valle d'Aosta Piemonte Liguria Trentino - Alto Adige Veneto Friuli Emilia Romagna Toscana Umbria Marche Lazio Abruzzo Molise Puglia Lazio Basilicata Calabria Sicilia Sardegna