TROVA LA META PER IL TUO WEEKEND

Pedalata lungo la Destra Po

In bici lungo il Grande Fiume

Da Stellata di Bondeno a Gorino Ferrarese lungo 120 chilometri. È la ciclabile Destra Po, che corre lungo l'argine in un mosaico di natura, storia e arte.

Attraversa boschi, oasi e parchi naturali. Costeggia il Grande Fiume e piccoli paesi dai tesori nascosti. E termina nel Delta. Seguire la ciclabile Destra Po (itinerario FE20) è un'esperienza adatta a chi è alla ricerca di un profondo rapporto con la natura.

Partiamo da Stellata, lasciandoci alle spalle la Rocca Possente a forma di stella. Borgo dalle origini antichissime (sono stati ritrovati reperti risalenti al Neolitico), conserva nel Museo archeologico le testimonianze più interessanti. Su strade miste, alcune a traffico limitato, arriviamo a Bondeno dove si imbocca la ciclabile. La pedalata procede parallela al Cavo Napoleonico, canale artificiale che collega il Reno al Po, prima di arrivare all'argine.

Oltrepassata l'Oasi Isola Bonello Penoli e l'Oasi Bosco di Porporana, si continua fino a Pontelagoscuro, dove è possibile prendere il battello (disponibile su prenotazione) e percorrere il fiume senza fatica. Chi vuole rimanere in sella, invece, appena superato il paese trova l'Oasi Isola Bianca – gestita dalla LIPU – ideale per gli amanti del birdwatching. Poco più di una decina di chilometri lungo la Destra Po la separano da Zocca di Ro. Un'interessante deviazione lungo la FE206 consente di raggiungere Copparo per ammirare il fastoso Palazzo comunale ottocentesco e la splendida pieve romanica di San Venanzio, di origine trecentesca.

Tornati sulla ciclabile, merita una sosta anche il vecchio mulino sull'acqua di Ro, fedele riproduzione diventata museo all'aperto. Giunti a Serravalle, il Po si biforca: un ramo prosegue verso Venezia, l'altro in direzione di Goro. Noi continuiamo lungo il secondo, che punta verso Mesola, caratterizzato dall'imponente mole del Castello Estense, edificato alla fine del 1500. Della struttura fanno parte quattro torri, mura merlate e grandi finestre: un connubio di elementi che lo rende al tempo stesso fortezza e dimora di lusso. Al suo interno è stato ricavato il Museo del Bosco e del Cervo della Mesola, che presenta l'evoluzione biologica di questo animale attraverso pannelli esplicativi e ricostruzioni.

Ci troviamo già nel territorio del Delta del Po, salvaguardato da un parco regionale e iscritto nella lista dei beni UNESCO. Arriviamo così al termine della nostra pedalata: raggiungiamo prima Goro, affacciato sull'omonima sacca (dove si coltivano cozze, vongole e ostriche), poi Gorino, paesino di pescatori che invita all'allungo fino alla Lanterna vecchia, antico faro che un tempo serviva ai marinai.

Un'interessante deviazione lungo la Destra Po consente di raggiungere il centro di Ferrara. Due sono le alternative: una è seguire la FE202 che si stacca sulla destra appena oltre Pontelagoscuro; un'altra è imboccare la FE203 in partenza da Francolino. Una volta raggiunta, vale la pena ritagliare qualche ora alla visita... senza smontare dalla sella. Ferrara è infatti la "Città delle biciclette", come recita il cartello alle porte del capoluogo.

Per chi viaggia in camper
Area di sosta c/o Oasi Mulino sul Po
Ro (FE)
Servizi: elettricità

Informazioni

  • Provincia di Ferrara Turismo
    www.ferraraterraeacqua.it
  • IAT di Ferrara
    c/o Castello Estense
    Tel. 0532.20.93.70, 0532.29.93.03
  • Castello Estense
    Tel. 0532.29.92.33
    www.castelloestense.it
  • Ferrara in bici
    www.ferrarainbici.it

Come arrivare

L'autostrada A13 arriva direttamente a Ferrara. Una buona rete di strade statali e provinciali consente di raggiungere i dintorni. Le Ferrovie dello Stato arrivano a Ferrara. Qui viaggiano anche le Ferrovie dell'Emilia-Romagna (www.fer-online.it), una rete regionale che copre tutto il territorio.

Tag dell'articolo

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Sagre & eventi

Sagra della salamina da sugo al cucchiaio

A Poggio Renatico, a due passi da Ferrara, si festeggia...

Leggi tutto

Pizzocchero d’Oro e Sapori d'Autunno a Teglio

L'autunno trasforma Teglio nella capitale della cucina valtellinese. Si comincia...

Leggi tutto

Ganzega d’autunno

Nel centro storico di Mori, in Vallagarina, torna per un...

Leggi tutto

Dì de la Brisaola

Un evento che rende omaggio a uno dei prodotti simbolo...

Leggi tutto

Cerca vicino a te!

Trova sulla mappa la meta ideale per il tuo weekend

Cerca le mete vicino a te! Lombardia Valle d'Aosta Piemonte Liguria Trentino - Alto Adige Veneto Friuli Emilia Romagna Toscana Umbria Marche Lazio Abruzzo Molise Puglia Lazio Basilicata Calabria Sicilia Sardegna