TROVA LA META PER IL TUO WEEKEND

Benessere a Bad Gastein

Il meglio del relax termale in una cornice paesaggistica da sogno

Alla scoperta dell'incanto fiabesco della valle incorniciata dalle vette dei Monti Tauri, fino al secolo scorso importante giacimento aurifero, oggi scrigno di preziose acque termali.

Il buio del tunnel permette alla mente di iniziare a fantasticare sulla meta, la luce in fondo alla galleria percorsa dal lungo vagone ferroviario che trasporta auto e viaggiatori diventa un fascio luminoso sempre più intenso, occhio di bue naturale mentre si alza il sipario sull'incanto della valle.

Qualche istante per permettere agli occhi di abituarsi all'esplosione di colori che si sprigionano non appena il treno sbuca dal Tauerntunnel: il verde intenso dei prati dove danzano le infinite iridescenze dello smeraldo e quello più cupo delle foreste, l'azzurro cobalto del cielo e le trasparenze brillanti degli infiniti corsi d'acqua che, come fili argentati, impreziosiscono la valle. Siamo a Bad Gastein, al centro dell'omonima conca, la più lunga della catena montuosa degli Alti Tauri, tra la Valle di Grossarl e quella di Rauris, 100 chilometri a sud di Salisburgo.

Conosciuta già dai Romani e sfruttata da oltre quattrocento anni, la Valle di Gastein è celebre in tutta Europa per la straordinaria abbondanza di acque termali che l'hanno resa meta prediletta di nobili e imperatori, artisti e letterati, a caccia dell'elisir di eterna giovinezza: dall'imperatore Francesco Giuseppe alla moglie Sissi, dal cancelliere tedesco Gugliemo I al poeta russo Gogol, che disse che "l'acqua di Bad Gastein è come spumante", da Alberto Sordi a Giulio Andreotti.

E pare proprio che qui lo abbiano trovato, l'elisir di giovinezza. Un milione di litri di acqua sgorgano da diciotto sorgenti, facendo di Bad Gestein e del vicino paese Bad Hofgastein una vera e propria mecca del relax e del benessere. A rendere tanto portentosa l'acqua di questa valle è il radon, un gas che si riscalda nella profondità della montagna, riemergendo poi in superficie dopo circa 500 anni, sotto forma di vapore.

Due le terme presenti nella valle: le Felsen Therme Gastein e le Alpen Therme a Bad Hofgastein. Ma la generosa abbondanza della natura ha donato a questo angolo di paradiso un'altra incantevole sorpresa: la galleria curativa Gasteiner Heil-stollen, un tempo miniera d'oro e oggi luogo di cura per le malattie reumatiche e respiratorie. Un percorso di 2 chilometri scavato nella montagna dove è possibile sdraiarsi, costantemente assistiti dal personale medico, e godere dei salutari effetti delle piacevoli temperature, dai 37 ai 41° C.

Lasciate le magiche atmosfere delle terme, l'abitato di Bad Gestein merita sicuramente una visita. Edificato su tre differenti livelli, il paese passa dagli 830 metri del fondovalle ai 1131 del terzo livello, dove si trova la stazione termale. In mezzo, esattamente 1000 metri sull'Adriatico (come recita una targa accanto alla parrocchiale), si apre l'elegante centro storico, arricchito da sontuosi palazzi di inizio Novecento, tra cui l'imponente Casinò e la residenza dove venne firmato il trattato della Triplice Alleanza.

A richiamare l'attenzione dei visitatori è però la voce forte della cascata del fiume Gasteiner Ache, che attraversa impetuoso il centro dell'abitato, gettandosi da un'altezza di 341 metri; un ponte sospeso costruito nel 1840 permette di ammirare dall'alto l'impressionante potenza di questo meraviglioso spettacolo della natura.

Trecentocinquanta chilometri di sentieri segnati, 120 di piste ciclabili, 60 tra baite e ristori e poi ancora oltre 200 chilometri di campi da sci per gli appassionati degli sport invernali, centinaia di percorsi da scoprire in sella alle due ruote ma anche sul dorso di un cavallo o planando con il parapendio. La Valle di Gastein è una vera e propria palestra a cielo aperto, attrezzata e sorprendente, dove tenersi in forma con lunghe passeggiate o escursioni mozzafiato oppure, perché no, anche con le diciotto buche del campo da golf che si trova nella frazione di Bad Bruck, circondato dall'incanto dei Monti Tauri.

Tanta incedibile bellezza non poteva che essere patrimonio di un tesoro prezioso; la Valle di Gestein, infatti, è inserita all'interno del territorio del Parco Nazionale dei Monti Tauri: quasi 180 chilometri quadrati – di cui il 10% ancora coperto dai ghiacciai – e più di trecento "giganti" che superano i 3000 metri. Un microcosmo popolato da diecimila specie di animali e un terzo di tutte le specie vegetali presenti in Austria, le cui vette sono state plasmate prima dal magma terrestre e poi scolpite dal lento lavoro dei ghiacci.

Le cime più elevate degli Alti Tauri, infatti, sono costituite da strati rocciosi che formano i piani più profondi delle Alpi. Nella loro graduale ritirata i ghiacci hanno rivelato veri e propri gioielli naturali, come centocinquanta laghetti e infiniti torrenti; in questo parco si trovano anche le Cascate di Krimmler che, con un salto di 380 metri, sono le più alte d'Europa. Insomma, un angolo di paradiso, nel cuore del Regno Asburgico, dove rigenerare il corpo e nutrire la mente, dove l'acqua modella spettacoli mozzafiato e la natura dà il meglio di sé.

Dopo tanto benefico relax, rigenerati dagli effetti salutari delle acque di Gastein, il corpo sarà in forma e scattante, pronto per il più emozionante e suggestivo dei trekking proposti: l'ascesa al Monte Gamskarkogel (2467 m), la cima erbosa più alta dell'Austria, una montagna interamente ammantata di boschi e verdissimi cespugli. Un dislivello di 1400 metri e circa sette ore di cammino rendono questa escursione un po' impegnativa, ma assolutamente imperdibile.

Con lo zaino in spalla si segue il sentiero 513 che inizia in prossimità dell'Ufficio per le cure termali di Bad Hofgastein; da qui in due ore si raggiunge la malga Rastötzenalm (1740 m). Poco sopra il tracciato si biforca ed è consigliabile proseguire sulla via AV 513, fino alla Bad Gasteiner Hütte (2467 m), il più antico rifugio del Paese, costruito nel 1829.

 Informazioni

  • Ufficio del Turismo di Gastein
    Bad Hofgastein, Tauernplatz 1
    Tel. +43(0)6432.33.93-0
    www.gastein.com

Come arrivare

Da Milano si imbocca l'autostrada A22 del Brennero fino all'uscita per Bressanone. Da qui si percorre la statale E66, oltrepassando il confine italo-austriaco fino all'abitato di Lienz. Si prosegue quindi in direzione di Obervellach fino a Mallnitz, dove è possibile caricare l'auto a bordo del treno Tauernbahn. Lasciata la ferrovia si prosegue fino a raggiungere l'abitato di Bad Gastein.

Tag dell'articolo

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Sagre & eventi

A Pergola per le festività di Pasqua

Scaldate i motori e... via! Alla volta dei uno dei...

Leggi tutto

Pasquali a Bormio

Nel giorno di Pasqua, a Bormio, in Alta Valtellina, si...

Leggi tutto

Mostra Mercato di prodotti Agro-Alimentari e Artigianali

Tra le mura medievali del borgo umbro di Città della...

Leggi tutto

Foire de la Pâquerette

Se state pensando di trascorre le vacanze in Pasqua in...

Leggi tutto

Cerca vicino a te!

Trova sulla mappa la meta ideale per il tuo weekend

Cerca le mete vicino a te! Lombardia Valle d'Aosta Piemonte Liguria Trentino - Alto Adige Veneto Friuli Emilia Romagna Toscana Umbria Marche Lazio Abruzzo Molise Puglia Lazio Basilicata Calabria Sicilia Sardegna